CONSENSO ALL’UTILIZZO DEI COOKIE AL PRIMO ACCESSO AL SITO WEB WWW.SNAM.IT

Snam utilizza i cookie nell’ambito di questo sito per assicurarle efficace navigazione. Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti. I cookie utilizzati non possono identificare l’utente. Per maggiori informazioni sui cookie impiegati e sulle modalità da seguire per cancellarli, cliccare qui. Continuando la navigazione di questo sito, lei acconsente all’utilizzo dei cookie.

ITEN

Il management

Carlo Malacarne

Carlo Malacarne

Presidente

Carlo Malacarne è Presidente di Snam da aprile 2016.

In precedenza ha ricoperto la carica di Amministratore Delegato dal 2006 al 2016.

Laureato in Ingegneria Elettronica, dopo un breve periodo in Selecontrol inizia la sua carriera in Snam nel servizio tecnico Trasporto gas, per poi essere nominato, nel 1990, responsabile operativo di Zona, assicurando la realizzazione e l'esercizio dei gasdotti, oltre a promuovere iniziative commerciali di sostegno alla vendita di metano.

Successivamente, come Direttore TLC e sistemi di processo, contribuisce alla riorganizzazione dei sistemi di telecomunicazione di Eni gestendo il conferimento del ramo d'azienda Snam nella Nuova Società di Telecomunicazioni, di cui è nominato Amministratore Delegato.

Nel marzo 1998 è nominato Direttore Costruzioni, con il compito di assicurare la realizzazione degli investimenti sia in Italia che all'estero. Parallelamente, è membro del construction committee di TENP, la pipeline che trasporta il gas dal Mare del Nord all’Italia, e di TAG, il gasdotto che porta il metano russo nella Penisola attraverso l’Austria, partecipando attivamente all’implementazione di due infrastrutture strategiche per il trasporto del gas lungo i principali corridoi energetici continentali.

Nel luglio 1999 è Direttore Gestione Rete Italia con il compito di sovrintendere la gestione della rete di trasporto gas in Italia e del terminal GNL di Panigaglia.

Nel luglio 2001 viene nominato Direttore Generale Attività operative di Snam Rete Gas, in vista della quotazione in Borsa, e Presidente del Consiglio di Amministrazione di GNL Italia, la società che gestisce il terminal GNL di Panigaglia .

Da dicembre 2005 a inizio maggio 2006 è stato Direttore Generale di Snam Rete Gas con il compito di sovrintendere, oltre alle funzioni gestionali, alle attività commerciali, alla pianificazione, alla gestione della rete di trasporto e al servizio di dispacciamento.

Da novembre 2012 all'aprile 2016 è stato Presidente della controllata Snam Rete Gas, attiva nel trasporto e dispacciamento di gas naturale.

E' membro del consiglio generale di Confindustria e di Assolombarda, nonché di numerosi organi tecnici tra i quali il comitato presidenziale del CIG (Comitato Italiano Gas) e lo steering committee dell’Associazione Tecnica Italiana del Gas (ATIG). Dal 1997 al 2000 ha presieduto la commissione trasporto dell’IGU (International Gas Union).

Da novembre 2013 a ottobre 2015 è stato Presidente di Confindustria Energia.

E' stato, inoltre, AD di Mariconsult e membro del Consiglio di Amministrazione in numerose compagnie internazionali tra cui Transitgas, che gestisce il sistema di trasporto gas dal Nord al Sud della Svizzera, e le società Sergaz e Scogat, deputate alla realizzazione e gestione del tratto tunisino del gasdotto Transmed. 

Approfondimenti:
 

> Ultima presentazione

> Ultimo comunicato stampa

> Webcast

> Foto e video

> Eventuali partecipazioni se detenute

> Comunicazioni internal dealing

Marco Alverà

Marco Alverà

Chief Executive Officer

Marco Alverà è Chief Executive Officer di Snam da aprile 2016. In precedenza ha ricoperto la carica di Direttore Generale della Società da gennaio ad aprile 2016.

Da aprile 2016 è anche Presidente della controllata Snam Rete Gas attiva nel trasporto e dispacciamento di gas naturale.

Laureato in Filosofia ed Economia alla London School of Economics, Marco Alverà inizia la sua carriera lavorando a Londra nel Private Equity e M&A. Nel 2000 fonda Netesi, la prima società italiana di broadband ADSL.

Entra in Enel nel 2002 come Direttore delle Strategie e membro del Comitato di Direzione, contribuendo significativamente allo sviluppo della strategia gas della Società e seguendo da vicino la quotazione in Borsa di Terna.

Nel 2004 è Chief Financial Officer di Wind Telecom, dove supervisiona la cessione di Wind a Orascom.

Nel 2005 entra in Eni dove, in qualità di Direttore Supply & Portfolio Development della divisione Gas & Power, gestisce con successo i riflessi della crisi dell’inverno 2006 tra Russia e Ucraina e partecipa attivamente alla negoziazione degli accordi internazionali di fornitura di gas.

In quel ruolo supervisiona anche l’acquisizione della società belga Distrigas nella delicata fase di separazione da Fluxys. Nello stesso periodo, è Amministratore Delegato di Bluestream e Promgas, oltre ad avere la responsabilità dello studio di nuove rotte di trasporto del gas naturale verso l’Europa dall’area Caspica, dall’Iran, dal Medio Oriente e dall'Africa.

Dal 2008 è Executive Vice President della divisione Exploration & Production per la Russia, il Nord Europa e le Americhe dove gestisce le operations e conduce le negoziazioni con i governi e le energy company.

Nel 2010 è nominato Amministratore Delegato di Eni Trading and Shipping, società che gestisce tutte le attività di trading e shipping delle commodity per poi essere nominato, nel 2012, Senior Executive Vice President Optimisation and Trading. Nel 2013, assume la responsabilità della Business Unit Midstream, che consolida i risultati della Divisione Gas&Power e nel cui ambito sono collocate tutte le attività di fornitura, logistica e commercializzazione delle diverse commodity energetiche. Da luglio a settembre 2015 è Chief Retail Market Gas & Power Officer.

È stato membro del Consiglio di Amministrazione di Gazprom Neft, del Performance Theatre, del Global Leadership and Technology Exchange e di Eni Foundation, nonché Vice Presidente operativo di EUROGAS, l’associazione europea che rappresenta i principali operatori del gas a livello continentale, e membro fondatore del ginger group per la promozione del gas naturale in Europa insieme a Shell, BG, Total e Statoil. 

Approfondimenti:
 

> Ultima presentazione

> Ultimo comunicato stampa

> Webcast

> Foto e video

> Eventuali partecipazioni se detenute

> Comunicazioni internal dealing

Paolo Mosa

Paolo Mosa

Chief Commercial, Regulation & Development Officer

Paolo Mosa è a capo della Business Unit Commerciale, Regolazione e Sviluppo di Snam.

Laureato in Ingegneria meccanica presso il Politecnico di Milano nel 1985, ha cominciato la sua carriera nel gruppo Snam nel 1987.

Nel corso degli anni ha ricoperto diverse posizioni con livelli di responsabilità crescenti nella Direzione Attività Estere e nella Direzione Pianificazione e Controllo occupandosi, in particolare, della valutazione economica e del controllo di rilevanti progetti di investimento sia in Italia che all'estero e sviluppando il modello di accesso di soggetti terzi alla rete italiana di trasporto del gas naturale.

Tra il 2000 e il 2001 è stato responsabile del coordinamento delle società estere partecipate da Snam, proprietarie delle infrastrutture di trasporto necessarie all'importazione del gas naturale in Italia. In tale periodo ha ricoperto il ruolo di Amministratore Delegato di TMPC Ltd ed è stato componente dei consigli di amministrazione di TAG GmbH, TENP GmbH, TTPC Ltd and Transitgas SA. Fino al 2002 è stato, inoltre, membro del CdA di TIGAZ, una delle principali imprese di distribuzione del gas in Ungheria.

Nel 2001 è stato nominato Direttore responsabile delle attività di pianificazione degli investimenti di sviluppo della rete e della gestione dei contratti di trasporto di Snam Rete Gas, per la quale è stato anche incaricato di mantenere i rapporti con l'Autorità per l'energia elettrica e il gas.

Dal 2009 al 2012 ha fatto parte del board di Entsog (associazione europea delle imprese di trasporto del gas). Fino al 2008 è stato inoltre membro del consiglio di amministrazione di GNL Italia, la società che gestisce l'impianto di rigassificazione di GNL sito a Panigaglia (La Spezia).

Dal 2010 al 2014 è stato Amministratore Delegato di Italgas, la società leader in Italia nella distribuzione cittadina del gas naturale.

È stato Amministratore Delegato di Snam Rete Gas dal 2014 al 2016.

Nel corso della sua esperienza professionale ha sviluppato una profonda conoscenza dei business regolati nel settore del gas naturale, sia a livello nazionale che europeo, con particolare riferimento alle modalità di accesso alle infrastrutture e di erogazione del servizio di trasporto, ai sistemi tariffari nonché allo sviluppo delle nuove infrastrutture.

Approfondimenti:
 

> Eventuali partecipazioni se detenute

> Comunicazioni internal dealing

Luca Schieppati

Luca Schieppati

Chief Industrial Assets Officer

Luca Schieppati è a capo della Business Unit Asset Italia di Snam.

Laureato in Ingegneria Nucleare presso il Politecnico di Milano, dal 1991 opera in Snam nelle Operations in ruoli di responsabilità crescente.

Dopo aver svolto incarichi in Unità tecniche e di sviluppo tecnologico, dal 1998 al 2000 opera presso la Direzione Costruzioni come Project Manager Realizzazioni Centrali e Impianti.

Dal 2000 al 2001 assume il ruolo di Program Manager per l’area progettuale Gestione Rete Italia, area con la finalità di adeguare l’assetto organizzativo e operativo delle strutture decentrate di gestione del trasporto del gas, riprogettare le modalità di svolgimento delle attività, creare un data base impiantistico, sviluppare un sistema informativo integrato e automatizzare le attività di rilievo dati sugli impianti di protezione elettrica.

Dal 2001 assume la posizione di Responsabile del Distretto Sud Occidentale con competenza sulla rete di trasporto Nazionale e Regionale di Società posta in Calabria, Campania e porzione di Basilicata.

Dal 2003 al 2009 è Responsabile della gestione delle Centrali di compressione, Unità volta ad assicurare la gestione dell’esercizio e della manutenzione delle Centrali, nonché la realizzazione delle opere di mantenimento delle stesse.

Nell’ambito del Programma “Energie” del 2009 viene nominato Responsabile del Cantiere “Centrali” ed è nominato membro del Core Team di progetto.

Dal 2010 al 2011 ricopre il ruolo di Direttore Gestione Rete, alle dirette dipendenze del Direttore Generale Operations, con la responsabilità di assicurare le attività di gestione ed esercizio dei gasdotti e degli impianti affidati garantendo, nel rispetto dei budget stabiliti, gli adeguati livelli di servizio, di sicurezza, di tutela ambientale e di costo.

Dal 2012 fino ad aprile 2014 è Direttore Generale Operations di Snam Rete Gas S.p.A. con responsabilità di assicurare la definizione di linee guida, metodologie, strumenti e modalità operative per le attività dell'area Operations e sovrintendere alle attività di esercizio, manutenzione e realizzazione delle infrastrutture di trasporto, alle attività per il dispacciamento del gas, alle attività di misura del trasporto gas.

Da aprile 2014 a settembre 2016 è stato Amministratore Delegato Italgas.

Da ottobre 2016 è Managing Director di Snam Rete Gas.

Approfondimenti:
 

> Eventuali partecipazioni se detenute

> Comunicazioni internal dealing

Federico Ermoli

Federico Ermoli

Chief International Assets Officer

Federico Ermoli è a capo della Business Unit Estero di Snam.

Laureato in Economia e Commercio, con specializzazione in Finanza aziendale presso l'Università Bocconi di Milano nel 1984 ha costruito la sua carriera manageriale nel settore Finanziario di Snam.

Successivamente come coordinatore attività Estere di Eni Gas & Power ha consolidato la sua esperienza internazionale ricoprendo numerosi incarichi di vertice in numerose società estere in Germania, Svizzera, Spagna, Portogallo, Tunisia e Olanda. Tra queste ricordiamo il ruolo di Amministratore Delegato di GALP Energia e CEO di Transgas, dal 2001 al 2004.

Ha inoltre ricoperto ruoli di project management in progetti industriali come la realizzazione del gasdotto sottomarino Blue Stream fra Russia e Turchia e in operazioni di M&A quali l'acquisizione della società francese TIGF.
In Italgas dal 2006 al 2011 come CFO rientra in Snam, a gennaio 2012, nella posizione di Direttore Pianificazione, Assicurazione e Finanza per guidare lo start up delle attività finanziarie della società. 

Approfondimenti:
 

> Ultima presentazione

> Webcast

> Eventuali partecipazioni se detenute

> Comunicazioni internal dealing

Alessandra Pasini

Alessandra Pasini

Chief Financial Officer *

Alessandra Pasini dal novembre 2016 è Chief Financial Officer di Snam.

Laureata in Economia Aziendale alla Università Commerciale Luigi Bocconi, Alessandra Pasini inizia la propria carriera lavorando nel controllo di gestione di Kraft Jacobs Suchards. Nel 1998 entra in Citi dove svolge diverse funzioni nei dipartimenti credito, corporate banking e per un periodo ricopre il ruolo di Chief of Staff del Country Manager. A partire dal 2000 entra a far parte del team di Investment Banking e si occupa in prima persona dell’operazione di separazione di Snam Rete Gas da eni e relativa quotazione.

Successivamente con ruoli di crescente responsabilità e visibilità si occupa di operazioni di fusioni e acquisizioni, debito bancario e sul mercato dei capitali ed operazioni di equity in particolare per società attive nei settori utilities, oil & gas, telecom & media e infrastrutture. Segue, tra le altre cose, l’operazione di rifinanziamento del debito intercompany con eni nel 2012 e relative operazioni di take out sul mercato obbligazionario, l’acquisto da parte di GIP di una quota in Transitgas, ed il finanziamento dell’acquisizione di TIGF da parte di Snam.

Nel 2013 entra in Barclays come Deputy Head of Investment Banking Italia e nel 2015 diventa responsabile dell’Investment Banking per l’Italia a diretto riporto del responsabile EMEA. Nel corso degli anni Alessandra Pasini ha curato diverse operazioni rilevanti tra le quali si ricordano: la recente quotazione di Enav, la scissione di Italgas da Snam, l’acquisizione e relativo finanziamento da parte di Gtech di IGT per USD5.6bn, che ha rappresentato la più grande acquisizione effettuata negli ultimi anni da un corporate italiano, l’emissione di Eur 2bn di obbligazioni convertibili da parte di Telecom Italia, la vendita di Telecom Argentina da parte di Telecom Italia e la cessione da parte di eni delle proprie attività upstream in Russia.

Approfondimenti:
 

> Eventuali partecipazioni se detenute

> Comunicazioni internal dealing

Sergio Busato

Sergio Busato

Chief Corporate Services Officer ed EVP Human Resources & Organization

Sergio Busato è Chief Corporate Services Officer ed Executive Vice President Human Resources & Organization di Snam.

Laureato in Geologia presso l’Università la Sapienza di Roma, si è occupato inizialmente di ricerca e studio di giacimenti minerari con Università di Roma, Enea e Agip Nucleare e successivamente entra in Agip S.p.A. nel 1985.

Dopo aver maturato un’esperienza nel business upstream, onshore e offshore, passa alla Direzione Risorse Umane e Organizzazione dove dal 1990 al 1997 ha ricoperto incarichi di crescente responsabilità, sia in Italia che all’estero, nel campo della Formazione, Change Management, Gestione del personale, Relazioni Industriali, Organizzazione, Sicurezza e Salute.

Ha contribuito, sin dalle fasi negoziali avviate nel 1990, allo sviluppo delle attività che hanno portato alle iniziative progettuali realizzate in Kazkahstan e dal 1998 al 2001 ha lavorato in Kazakhstan, in qualità di Human Resources Senior Manager, alternando la sua presenza in Kazakhstan, Russia e Gran Bretagna nella Joint Venture di Karachaganak costituita con partners inglesi, americani, russi e kazaki.

Al rientro in Italia è nominato Responsabile del Personale Internazionale dell’Agip S.p.A. fino al 2005 completando la sua esperienza lavorativa, umana e sociale in oltre 30 Paesi.

Negli anni successivi consolida ulteriormente il suo profilo assumendo la responsabilità del Personale, Organizzazione e ICT in società leader del settore dell’Ingegneria, Generazione Elettrica e Fotovoltaico (Snamprogetti ed Enipower) e quindi nell’Ingegneria e Costruzione (Saipem) con particolare attenzione alla gestione del personale internazionale distribuito in tutti i continenti.

Dal 2009 in Eni S.p.A., assume il ruolo di Direttore HR della divisione Refining & Marketing.

Dal Gennaio 2012 opera nel Gruppo Snam dove viene inizialmente nominato Responsabile HR e HSEQ di Snam Rete Gas, poi nel 2013 assume nella capogruppo Snam il ruolo di Responsabile Coordinamento Attività Internazionali nel momento di spinta strategica all’internazionalizzazione delle attività del gruppo.

E’ stato membro dei CdA di società operanti in Italia, Svizzera, Romania, Croazia.

Attualmente è membro dei CdA di TIGF, la società che opera nel trasporto e nello stoccaggio di gas naturale nel Sud Ovest della Francia, e di TAG, la società che gestisce il tratto austriaco del gasdotto che collega la Russia all'Italia; in quest’ultima è membro guida nel Remuneration Committee.

Approfondimenti:
 

> Eventuali partecipazioni se detenute

> Comunicazioni internal dealing

> Area Persone

Marco Reggiani

Marco Reggiani

General Counsel

Marco Reggiani, avvocato, in azienda da gennaio 2010, è General Counsel di Snam.

È inoltre Segretario del Consiglio di Amministrazione di Snam, componente del Comitato di Direzione di Snam e dei Consigli di Amministrazione di Snam Rete Gas e di Stogit.

Laureato in giurisprudenza presso l’Università di Parma, ha conseguito il Master in studi avanzati di diritto transnazionale presso l’Università di Trento, è stato titolare del corso di Diritto dell’Ambiente presso la facoltà di Giurisprudenza dell’Università LIUC di Castellanza nonché Presidente della Commissione Affari Legali di Assomineraria e, infine, ha ricoperto ruoli di responsabilità nel gruppo Eni dal 2001 a tutto il 2009.

Approfondimenti:
 

> Eventuali partecipazioni se detenute

> Comunicazioni internal dealing

> Area Governance

Gaetano Mazzittelli

Gaetano Mazzitelli

EVP Rapporti con le Authority

Gaetano Mazzitelli è Executive Vice President Rapporti con le Authority di Snam.

Laureato in Ingegneria Meccanica presso il Politecnico di Milano, successivamente consegue il Master in Economia dell’Energia e dell’Ambiente presso la Scuola Superiore Eni Enrico Mattei.

Nel 1995 inizia la sua carriera in Snam Nel 2000 assume la posizione di responsabile Valutazione Iniziative. Prende parte a numerosi progetti di acquisizione sia a livello nazionale che internazionale ed alla separazione societaria delle attività di trasporto e rigassificazione.

Nel 2001 assume il ruolo di responsabile Pianificazione Iniziative e Tariffe di Snam Rete Gas con il compito di assicurare la pianificazione degli investimenti e la definizione delle proposte tariffarie per la commercializzazione dei servizi regolati. In quest’ambito, prende parte al progetto di quotazione in Borsa della società, valutando in particolare le aree di creazione di valore del nuovo quadro regolatorio.

Nel 2006 viene nominato responsabile Business Development di Snam Rete Gas con il compito di assicurare la definizione delle proposte tariffarie e dei codici, la previsione della domanda di gas nonché il monitoraggio del mercato e della regolazione per l’individuazione di opportunità di sviluppo. Nell’ambito di tale funzione, prende parte al progetto di acquisizione di Stogit ed Italgas e al successivo progetto di integrazione organizzativa.

Nel 2010 assume la responsabilità della Regolazione e nel 2011 è nominato Direttore Affari Regolatori di Snam. Attualmente è membro dei Consigli di Amministrazione di TAG GmbH (la società che gestisce il tratto austriaco del gasdotto che collega la Russia all'Italia), di Interconnector UK Ltd (il metanodotto di interconnessione tra il Regno Unito e l’Europa Continentale) e della società PRISMA European Capacity Platform GmbH.

Nel corso degli anni ha, inoltre, maturato una vasta esperienza in diversi organismi associativi attivi nel settore del gas naturale. È attualmente membro dei Board direttivi di ENTSOG, Gas Infrastructure Europe (GIE) e Gas Storage Europe (GSE), principali associazioni europee degli operatori infrastrutturali, ed è membro del Comitato di Presidenza dell’Associazione Nazionale Industriali GAS (ANIGAS) di Confindustria.

Approfondimenti:
 

> Eventuali partecipazioni se detenute

> Comunicazioni internal dealing

> Area Regolazione

Patrizia Rutigliano

Patrizia Rutigliano

EVP Relazioni Istituzionali, CSR e Comunicazione

Patrizia Rutigliano, in Snam dal 2009, è Executive Vice President Relazioni Istituzionali, CSR e Comunicazione.

Da giugno 2011 a luglio 2016 è stata presidente di FERPI, la Federazione delle Relazioni Pubbliche Italiana.

Giornalista professionista, ha iniziato la carriera a Mondo Economico, per poi proseguire l'attività in Fininvest ed Euronews.

Successivamente, da ottobre 1997 a gennaio 2001, è stata Portavoce al Comune di Milano, durante la fase di privatizzazione delle principali municipalizzate.

Da gennaio 2001 a marzo 2004 è stata Responsabile Relazioni Esterne di Fastweb e dell'Ufficio Stampa di e.Biscom, curando lo start-up della società fin dalla quotazione.

Da aprile 2004 a novembre 2009 è stata Direttore Comunicazione di Autogrill, dove ha seguito il processo di sviluppo e diversificazione del business del gruppo in Italia e all'estero.

Fa parte del Consiglio generale di Assolombarda ed è Componente del Gruppo Energia e Coordinatrice della Filiera Oil & Gas della stessa Associazione.

È membro del Consiglio di Amministrazione di TIGF Holding, di Toscana Energia, di Fiera Milano – dove è anche componente del comitato Controllo e Rischi – e de Il Cittadino di Monza e Brianza.

È docente del Master in Media Relation e Comunicazione d’Impresa presso l'Alta Scuola in Media Comunicazione e Spettacolo dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Dal 2012 è membro del Comitato di Indirizzo del Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università LUISS Guido Carli di Roma. Fa parte, inoltre, del comitato scientifico del RIE (Ricerche Industriali ed Energetiche).

È laureata in Lingue e Letterature Straniere, con tesi sugli aspetti della cultura ebraica nel cinema di Woody Allen, svolta in collaborazione con la Faculty of Arts and Science della Columbia University.

È specializzata in Comunicazioni Sociali presso l'Università Cattolica di Milano, dove ha frequentato anche il Master in International Management.

Approfondimenti:
 

> Ultima presentazione

> Eventuali partecipazioni se detenute

> Comunicazioni internal dealing

> Area Media

> Area Sostenibilià

Camilla Palladino

Camilla Palladino

EVP Corporate Strategy e Investor Relations

Camilla Palladino è Executive Vice President Corporate Strategy e Investor Relations di Snam da novembre 2016.

Laureata in Letteratura e Storia all’Università di Oxford, con un master in European Policy alla London School of Economics, Camilla Palladino ha iniziato la sua carriera nel 2001 come reporter per Breakingviews, occupandosi di analisi e scenari finanziari con un focus specifico sull’Italia.

Nel 2006 è entrata nel gruppo Eni dove, nel corso di 9 anni, ha assunto ruoli di crescente responsabilità, prima a capo della Comunicazione Interna e successivamente come Vice President Leadership e Talent Development. Nel 2010 è stata nominata Senior Vice President per le Investor Relations, ruolo che ha mantenuto fino al 2013, per poi assumere la posizione di Senior Vice President Media Relations.

Nel 2015 è stata nominata Senior Vice President Relazioni Istituzionali e Comunicazione di Saipem.

Approfondimenti:
 

> Eventuali partecipazioni se detenute

> Comunicazioni internal dealing

> Area Investor Relations

Silvio Bianchi

Silvio Bianchi

SVP Internal Audit **

Silvio Bianchi, in azienda dal 2002, è Senior Vice President Internal Audit di Snam, con il compito di fornire accertamenti, analisi, valutazioni e raccomandazioni in merito al disegno e al funzionamento del sistema di controllo interno di Snam e delle società controllate.

Ha sviluppato il proprio percorso professionale dal 1988 nell’ambito delle attività di auditing e del controllo interno nel settore chimico del gruppo Eni, assumendone la responsabilità nel maggio del 1999.

Nel giugno del 2000 è passato in Eni nel contesto del progetto di accentramento delle attività di auditing del gruppo, assumendo la posizione di Responsabile Auditing Chimica.

Laureato in Economia e Commercio presso l’Università degli Studi di Perugia; ha inoltre conseguito la qualifica di Certified Internal Auditor rilasciata dall’Institute of Internal Auditors.

Approfondimenti:
 

> Eventuali partecipazioni se detenute

> Comunicazioni internal dealing

Snam Rete Gas
Presidente

Marco Alverà

Managing Director

Luca Schieppati

Stogit
Presidente

Antonio Paccioretti

Managing Director

Massimiliano Erario

Gnl Italia
Presidente e
Managing Director

Marco Galletti

* Il Consiglio di Amministrazione del 27 settembre 2016 ha nominato Franco Pruzzi "Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari" ai sensi dell'art. 154-bis del D. Lgs. 58/1998.
> Curriculum vitae di Franco Pruzzi

 

** Secondo le Linee guida di indirizzo del Consiglio di Amministrazione di Snam S.p.A. in tema di attività di Internal Audit "Il Responsabile Internal Audit, inquadrato nella struttura organizzativa alle dipendenze dell’Amministratore Delegato, svolge le attività di Audit in piena indipendenza secondo le indicazioni del Consiglio di Amministrazione".

Page Alert
ultimo aggiornamento
09 novembre 2016 - 17:29 CET