CONSENSO ALL’UTILIZZO DEI COOKIE AL PRIMO ACCESSO AL SITO WEB WWW.SNAM.IT

Snam utilizza i cookie nell’ambito di questo sito per assicurarle efficace navigazione. Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti. I cookie utilizzati non possono identificare l’utente. Per maggiori informazioni sui cookie impiegati e sulle modalità da seguire per cancellarli, cliccare qui. Continuando la navigazione di questo sito, lei acconsente all’utilizzo dei cookie.

ITEN

L'evoluzione del marchio

1941-1960

1941-1960

NASCE SNAM

30 OTTOBRE 1941

Il primo logo

Nasce Snam, la Società Nazionale Metanodotti per la costruzione e l’esercizio dei metanodotti e la distribuzione e la vendita del gas.

Il primo logo della compagnia è un timbro tondo recante l’acronimo SNAM (Società Nazionale Metanodotti), realizzato secondo il gusto dell’epoca.

In un arco temporale di vent’anni il lettering viene modificato due volte, con l’adozione di un logo rettangolare con angoli smussati e tondeggianti e la scritta SNAM stilizzata in maiuscolo.

1961-1999

1961-1999

Snam entra nell'orbita di Eni

1961-1999

Il cane a sei zampe

Snam entra nell'orbita di Eni e diventa leader nello sviluppo di energia e nella fornitura di gas come fonte alternativa al petrolio negli anni 1970 e 1980. Il logo si plasma all'indentità di brand, unendo il nome della società, scritto nel caratteristico standard Bold personalizzato con l'inserimento di un filetto bianco centrale, al cane a sei zampe con cui Eni è conosciuta in tutto il mondo.

2000-2011

2000-2011

Le evoluzioni negli anni 2000

2000-2011

I cambiamenti

I logotipi Snam accolgono i cambiamenti che Eni introduce nella propria brand identity. La composizione è fatta anche seguendo criteri ottici di spaziatura per ottenere un giusto equilibrio tra le lettere. Vengono elaborate due versioni del filetto centrale del carattere - uno sottile e uno più largo - per evitare che nelle riproduzioni di piccolo formato il filetto centrale si assottigli troppo o scompaia.

RETE GAS ITALIA

A seguito del Decreto Letta sulla liberalizzazione del mercato del gas, Snam viene incorporata in Eni, dove confluiscono le attività di approvvigionamento e vendita del gas naturale. Quelle di trasporto e dispacciamento sono invece conferite nella nuova Società Rete Gas Italia, il cui logo si conforma allo standard adottato da tutte le società del Gruppo Eni.

SNAM RETE GAS 2001

In occasione del collocamento in Borsa, nell’ottobre 2001 la Società assume il nome di Snam Rete Gas. Il nuovo marchio unisce la notorietà e il prestigio del nome Snam, protagonista dello sviluppo della metanizzazione in Italia, all'attività specifica della Società incentrata nel trasporto del gas naturale.

SNAM RETE GAS 2009-2011

Il marchio Snam si adatta al restyling del logo Eni, un marchio in movimento che mantiene gli elementi di forza come il Cane a sei zampe, il quadrato giallo e il lettering filettato, ma presenta degli elementi innovativi. Il Cane esce dal quadrato, si muove come proiettato verso una realtà aziendale nuova. La scritta si presenta in modo originale tagliata in basso e tutta minuscola, per sottolineare la vicinanza e il rapporto paritetico che Eni e le Società del gruppo vogliono stabilire con gli stakeholder.

Oggi

OGGI

Il nuovo assetto societario

Oggi

Il nuovo logo Snam

Con il Decreto Legislativo n. 93 del 1° giugno 2011, che introduce nell’ordinamento italiano il Terzo Pacchetto Energia Ue, la Società è chiamata a ridefinire anche la propria identità societaria. Nasce così il nuovo marchio Snam, ispirato a quello storico degli anni ’40, che valorizza il ruolo strategico della società in vista dei programmi di futuro sviluppo e crescita, mantenendo al contempo quell’universo valoriale che ne ha fatto uno dei protagonisti dello sviluppo industriale italiano. I colori scelti supportano l’azione di recupero della memoria storica richiamando il blu, tradizionalmente usato per sottolineare l’essenza naturale del gas metano, e il grigio, nelle sue varie tonalità fino al metallo per evidenziare l’elemento fisico delle infrastrutture e della tecnologia utilizzata per la loro realizzazione.

APPROFONDIMENTI:

Page Alert
ultimo aggiornamento
31 agosto 2016 - 16:40 CEST