Contatti Contatti
img_blank

Piazza Santa Barbara, 7

20097 San Donato Milanese (MI) Italia

Tel. centralino: +39 02.3703.1

Fax: +39 02.3703.9227

E-mail: relazioni.esterne@snam.it

La strategia

La strategia
 

Il sistema gas italiano

Snam opera al fine di creare le condizioni per un costo equo dell’energia, attraverso la gestione efficiente del sistema gas, lo sviluppo delle infrastrutture e l’offerta di servizi integrati. Questo impegno ha portato il Gruppo ad investire circa 1,3 miliardi di euro sia nel 2012 che nel 2013. Il piano di investimenti per il periodo 2014-2017 ammonta a 6 miliardi di euro, destinati ad un potenziamento delle infrastrutture nazionali volto ad incrementare la sicurezza degli approvvigionamenti, la flessibilità del sistema e la realizzazione di opere che renderanno possibile anche l’esportazione fisica verso il Nord Europa.

> Approfondisci il sistema gas

 

Investimenti e risultati conseguiti in Italia

Nel 2013 sono stati intrapresi numerosi progetti di sviluppo. Per il potenziamento del trasporto e sono stati impiegati 672 milioni di euro, raggiungendo importanti risultati. Tra i principali: il potenziamento delle infrastrutture di trasporto della Rete Nazionale nella Pianura Padana, il potenziamento delle infrastrutture di importazione dal Sud Italia in Sicilia, la nuova infrastruttura di trasporto sul versante Adriatico, i lavori di metanizzazione della Regione Calabria. Il settore della rigassificazione ha segnato investimenti per 5 milioni di euro, per migliorare il fattore di utilizzo degli impianti di produzione e per il mantenimento della sicurezza degli impianti dello stabilimento. Per lo stoccaggio sono stati investiti 251 milioni di euro, principalmente per le attività di sviluppo nei campi di Bordolano e di Fiume Treste e per il repowering (potenziamento) nei campi di Fiume Treste, Sabbioncello, Minerbio e Settala. Nella distribuzione i 358 milioni di euro investiti hanno permesso tra le altre cose di sviluppare e rinnovare delle tratte di tubazione obsolete e di procedere con il piano di sostituzione di contatori e il progetto telelettura.

> Approfondisci lo sviluppo di Snam

 

La strategia internazionale

L’integrazione delle reti continentali è di primaria rilevanza nelle prospettive di sviluppo del Gruppo: per questo sono stati siglati accordi strategici con i più importanti operatori del settore lungo i principali corridoi energetici continentali, che hanno portato Snam a divenire un leader anche in abito europeo. In particolare, nel 2012 è stato firmato un Memorandum of Understanding con l’operatore belga Fluxys, per lo sviluppo e la commercializzazione dei flussi bidirezionali sull’a sse Sud-Nord tra Italia e Regno Unito. Nello stesso anno, le due società hanno acquisito congiuntamente prima le partecipazioni di Eni in Interconnector (UK), Interconnector Zeebrugge Terminal e Huberator e poi le quote di E.On di Interconnector (UK). Successivamente, nel 2013, un consorzio costituito al 45% da Snam, al 35% dal fondo sovrano di Singapore GIC e dal 20% da EDF ha perfezionato l’acquisto di TIGF (Transport et Infrastructures Gaz France), operatore attivo nel trasporto e nello stoccaggio del gas naturale nel Sud Ovest della Francia. Quindi, nel 2014, Snam e Fluxys hanno dato vita a un ulteriore accordo per valutare la creazione di una società a controllo congiunto per la gestione integrata dei rispettivi asset internazionali.

> Approfondisci la strategia internazionale

 

Efficienza operativa e finanziaria

Ogni azione intrapresa da Snam risponde a una visione chiara e sostenibile nel lungo periodo, fondata su un selettivo piano di investimenti e sull’efficienza operativa e finanziaria. L'attenzione costante alla solidità del bilancio è rivolta a generare valore per l’Azienda e per tutti i suoi stakeholder, adottando una politica dei dividendi che garantisce un ritorno tra i più competitivi del settore. In linea con questi principi, il Gruppo è riuscito ad ottenere nel 2013 un utile operativo di 2.034 milioni di euro e un utile netto di 917 milioni di euro, nonostante una diminuzione della domanda di gas; agli azionisti è stato corrisposto un dividendo di 25 centesimi per azione, uno dei più alti del settore.

> Approfondisci l'efficienza operativa e finanziaria

> Approfondisci i target societari e gli obiettivi raggiunti

Page Alert ultimo aggiornamento
12 agosto 2014 - 18:37 CEST