CONSENSO ALL’UTILIZZO DEI COOKIE AL PRIMO ACCESSO AL SITO WEB WWW.SNAM.IT

Snam utilizza i cookie nell’ambito di questo sito per assicurarle efficace navigazione. Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti. I cookie utilizzati non possono identificare l’utente. Per maggiori informazioni sui cookie impiegati e sulle modalità da seguire per cancellarli, cliccare qui. Continuando la navigazione di questo sito, lei acconsente all’utilizzo dei cookie.

ITEN

Soddisfare le previsioni di domanda del gas - Contesto analitico

Soddisfare le previsioni di domanda del gas

Le previsioni di crescita verranno realizzate?

Il quadro globale è il risultato del consumo di gas oltre le aspettative in Nord America e in Medio Oriente, mentre la crescita è stata lontana dalle aspettative in Europa e nei paesi non OCSE dell'Asia. Se si esclude la grande crescita del Giappone dopo Fukushima, la crescita in Asia non ha raggiunto i target IEA risultando inferiore di 10 miliardi di metri cubi durante il 2015. Nell'ambito di una crescita complessiva più lenta del previsto e di trend continentali divergenti, è possibile:

  • Identificare un contesto e gli elementi chiave tra i mercati che possano spiegare a grandi linee i recenti trend, e determinare il ruolo che hanno avuto a livello continentale dal 2010
  • Descrivere i progressi rispetto a questi elementi e gli ostacoli al raggiungimento delle previsioni di crescita nel settore gas
  • Descrivere una serie di iniziative che potrebbe contribuire a superare i restanti ostacoli (“enablers”) e supportare il raggiungimento delle previsioni di consumo del gas a un livello nazionale e sovranazionale.
 

Crescita per area geografica


Mentre a livello nazionale un gran numero di variabili influisce sulle dinamiche di consumo, tre elementi fondamentali possono spiegare a grandi linee la crescita del consumo del gas a livello di mercato.

Competitività di costo

 

Il costo è un importante elemento sia delle politiche energetiche dei governi sia delle decisioni di business sull’approvvigionamento delle fonti energetiche. In pratica può giocare ruoli differenti a breve o a lungo termine quando si prendono decisioni sulla scelta dei combustibili.

A breve termine, il passaggio a un altro combustibile si verificherà quando ci sarà una scelta tra due combustibili e la struttura a costi variabili differenzierà la scelta. È il caso del settore energetico, in cui è diffusa la fonte di approvvigionamento con costi marginali più bassi.

A lungo termine, la competitività di costo del gas influisce sulle decisioni di investire capitale per specifiche tecnologie.

Nel settore energetico, la disparità di prezzo tra gas e carbone ha enorme influenza sulle decisioni relative all’investimento di capitale. Mentre il costo del capitale di una centrale elettrica a gas è minore di quello di una centrale elettrica a carbone, il costo del combustibile può risultare maggiore nell’energia elettrica proveniente da una centrale a gas, in base alla zona geografica.

Sicurezza dell’approvvigionamento del gas

 

Mentre le riserve e la produzione possono essere ampiamente disponibili su base globale, le discontinuità nell’approvvigionamento e nel commercio, combinate con problemi geopolitici, possono limitare l’accesso del gas in alcuni mercati.

In pratica, è stato mostrato che due fattori aiutano a superare i problemi di disponibilità di approvvigionamento e sfide di sicurezza per alcuni paesi:

  • Per prima cosa, la produzione nazionale di gas può raggiungere direttamente una disponibilità di approvvigionamento localizzata e consente un controllo politico interno sull’a pprovvigionamento del gas. La produzione locale di gas permette una tariffazione più competitiva, sblocca gli investimenti sulle infrastrutture e diminuisce i problemi di sicurezza dell’a pprovvigionamento. Per arrivare a una crescita dell’approvvigionamento nazionale è necessario uno sviluppo politico e fiscale a livello nazionale che promuova investimenti nell’upstream.
  • In secondo luogo, la crescita e la diversificazione delle infrastrutture del gas naturale e l’accesso al commercio del gas consentono un approvvigionamento di gas flessibile e abbondante, che a sua volta agevola la sicurezza. Lo sviluppo e la diversificazione del commercio globale di GNL hanno contribuito al miglioramento di disponibilità e sicurezza, soprattutto grazie a contratti più flessibili e alla presenza di mercati spot. Intanto, la maggiore disponibilità di infrastrutture flessibili di piccola scala come le FSRU sta permettendo uno sviluppo più rapido e modulare delle infrastrutture.

Sostenibilità

 

  Meeting gas demand - sustainability

Le caratteristiche ambientali del gas naturale contribuiscono alla crescita del consumo e a politiche che aiutano il gas in due modi. Primo, le emissioni più basse di CO2, in particolare, supportano l’adozione del gas come mezzo di riduzione dell’inquinamento dell’atmosfera, elemento particolarmente rilevante in Asia. Secondo, le sue emissioni di gas effetto serra più basse rispetto agli altri combustibili fossili hanno supportato l’adozione del gas come strumento per raggiungere gli obiettivi relativi alle emissioni che causano il cambiamento climatico.

Ciò nonostante, il gas è un combustibile fossile che contribuisce direttamente al cambiamento climatico col rilascio di CO2 quando viene bruciato e in caso di fughe di metano. Questo aspetto presenta particolari sfide di sostenibilità per il gas, sia a breve che a lungo termine.

A breve termine, le preoccupazioni riguardo le emissioni di metano (il libero rilascio di gas naturale senza combustione) può limitare la ricerca e la produzione di gas. Questo problema ha iniziato a contribuire all’opposizione allo sviluppo del settore del gas (soprattutto il gas da rocce scistose) e si è imposto come base per specifiche norme amministrative lungo la filiera del gas.

A lungo termine, gli investimenti nell’industria del gas possono essere ostacolati da preoccupazioni relative alla sostenibilità sul lungo periodo del gas mentre il mondo si muove in direzione di un’energia ad emissione zero e i politici iniziano ad adottare misure che portano verso una profonda decarbonizzazione.

Questo è dovuto alla percezione generale del gas naturale e della sua sostenibilità come combustibile. È una fonte fossile che genera impatti ambientali limitati e garantisce energia a emissioni ridotte ed è in grado di costruire un percorso di decarbonizzazione efficace, grazie anche allo sviluppo di tecnologie innovative e sempre più green come il biometano e il Power-To-Gas.

Page Alert
ultimo aggiornamento
03 ottobre 2017 - 10:17 CEST