• stampa
  • salva preferito
  • commenta

Comitato per la Remunerazione

Il Comitato ha funzioni propositive e consultive nei confronti del Consiglio di Amministrazione in materia di remunerazione degli amministratori. In particolare il Comitato: sottopone all'approvazione del Consiglio la Relazione annuale sulla remunerazione e formula le proposte relative alla remunerazione degli amministratori con deleghe e dei componenti dei Comitati consiliari; esamina il contenuto del voto in tema di Relazione sulla Remunerazione espresso dall’a ssemblea degli azionisti ed esprime un parere al Consiglio di Amministrazione; propone la definizione degli obiettivi di performance, la consuntivazione dei risultati aziendali e la definizione delle clausole di claw back, connessi all’attuazione dei piani di incentivazione e alla determinazione della remunerazione variabile degli Amministratori con deleghe; propone, inoltre, la definizione, in relazione agli Amministratori con deleghe: i) delle indennità da erogarsi in caso di cessazione del rapporto; ii) dei patti di non concorrenza;
 
Il Comitato inoltre esamina le indicazioni dell'Amministratore Delegato e propone:
·        i criteri generali per la remunerazione dei dirigenti con responsabilità strategiche;
·        gli indirizzi generali per la remunerazione degli altri dirigenti di Snam e Controllate;
·        i piani di incentivazione annuale e di lungo termine, anche a base azionaria;
 
Il Comitato esprime inoltre i pareri eventualmente richiesti dalla procedura in tema di operazioni con parti correlate nei termini previsti dalla medesima procedura.
La composizione, i compiti ed il funzionamento del Comitato per la Remunerazione sono disciplinati dal Consiglio in apposito regolamento, disponibile di seguito.
Page Alert ultimo aggiornamento
03 novembre 2014 - 16:01 CET