CONSENSO ALL’UTILIZZO DEI COOKIE AL PRIMO ACCESSO AL SITO WEB WWW.SNAM.IT

Snam utilizza i cookie nell’ambito di questo sito per assicurarle efficace navigazione. Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti. I cookie utilizzati non possono identificare l’utente. Per maggiori informazioni sui cookie impiegati e sulle modalità da seguire per cancellarli, cliccare qui. Continuando la navigazione di questo sito, lei acconsente all’utilizzo dei cookie.

ITEN

Snam Rete Gas: utile netto del semestre al 30 giugno 2002 di 226 milioni di euro (105 nel secondo trimestre). Per il tributo siciliano sui gasdotti, sarà presentato il ricorso amministrativo, che si affiancherà a quello tributario

Price sensitive

Il Consiglio di Amministrazione di Snam Rete Gas in data odierna ha esaminato i dati al 30 giugno 2002 che chiudono con l'utile netto semestrale di 226 milioni di euro (105 nel secondo trimestre).

Il Consiglio di Amministrazione ha inoltre deciso che la Società continui a pagare il tributo sui gasdotti e ha deliberato di promuovere ricorso al TAR per ottenere l'inclusione immediata in tariffa del relativo onere.

TRIBUTO DELLA REGIONE SICILIA

Il Consiglio di Amministrazione ha esaminato la delibera n.120/02 con la quale l'Autorità per l'energia elettrica e il gas ha escluso, ai fini tariffari, il tributo sui gasdotti istituito dalla Regione Sicilia perché ritenuto in contrasto con la normativa europea. L'Autorità ha stabilito che l'inserimento in tariffa avvenga automaticamente e con effetti retroattivi solo se sarà successivamente accertata la legittimità del tributo nelle sedi giudiziarie competenti.

Il Consiglio di Amministrazione, pur ravvisando in detto tributo molteplici profili di illegittimità a livello costituzionale e comunitario - in relazione ai quali Snam Rete Gas ha presentato un esposto-segnalazione alla Commissione Europea - tenuto conto della vigenza della norma regionale ha deliberato che la Società:

  • continui a pagare, fino a un eventuale giudizio di illegittimità, le rate del tributo, anche per non incorrere nelle sanzioni previste in caso di omissione;

  • promuova ricorso al TAR della Lombardia per ottenere l'inclusione immediata in tariffa di un onere dovuto ed effettivamente sostenuto dalla Società.

Al fine di tutelare gli interessi della Società e di ottenere un definitivo e rapido accertamento in ordine alla legittimità del tributo, il Consiglio di Amministrazione ha deliberato di ricorrere alla Commissione Tributaria di Palermo nei primi giorni di settembre 2002, in caso di rifiuto della richiesta di rimborso delle rate già pagate.

RELAZIONE AL 30 GIUGNO 2002

Scenario operativo
I volumi di gas immessi nella rete di gasdotti di Snam Rete Gas nel primo semestre 2002 sono pari a 39,31 miliardi di metri cubi, in aumento di 3,29 miliardi di metri cubi rispetto al primo semestre 2001 per la campagna di ricostituzione degli stoccaggi e per le più rigide condizioni climatiche dei mesi invernali del 2002.
Nel secondo trimestre 2002 i volumi immessi sono pari a 18,31 miliardi di metri cubi; rispetto al secondo trimestre 2001 si registra un incremento di 0,84 miliardi di metri cubi dovuto alla la sopracitata ricostituzione degli stoccaggi.

Conto Economico
Le informazioni economiche fornite non sono confrontate con quelle degli analoghi periodi dell'esercizio precedente poiché la Società non era operativa nel corso del primo semestre 2001.

 

  

    

(milioni di euro)

   

2° trim 2002

1° sem 2002

RICAVI DELLA GESTIONE CARATTERISTICA

444

889

ALTRI RICAVI E PROVENTI

(5)

11

RICAVI TOTALI

439

900

COSTI OPERATIVI

(119)

(255)

MARGINE OPERATIVO LORDO

320

645

AMMORTAMENTI E SVALUTAZIONI

(117)

(226)

UTILE OPERATIVO

203

419

ONERI FINANZIARI NETTI

(37)

(78)

UTILE PRIMA DELLE COMPONENTI STRAORDINARIE E DELLE IMPOSTE

166

341

ONERI STRAORDINARI NETTI

(6)

(6)

UTILE PRIMA DELLE IMPOSTE

160

335

IMPOSTE SUL REDDITO 

(55)

(109)

UTILE NETTO

105

226



Ricavi gestione caratteristica

 

(milioni di euro)

    

2° trim 2002

%

1° sem 2002

%

Trasporto

428

96,4 %

838

94,2 %

Rigassificazione

11

2,5 %

22

2,5 %

Ricavi regolati

439

98,9 %

860

96,7 %

Servizi di compressione

1

0,2 %

20

2,2 %

Altri ricavi

4

0,9 %

9

1,1 %

Ricavi non regolati

5

1,1 %

29

3,3 %

Totale

444

100,0 %

889

100,0 %



L'incidenza dei ricavi delle attività regolate, pari a circa il 97% nel primo semestre (99% nel secondo trimestre), sconta la cessazione del servizio di compressione per conto della società Stoccaggi Gas Italia a decorrere dal 1° aprile.
I ricavi risentono della riduzione delle tariffe del servizio di modulazione pubblicate dall'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas, per 41 milioni di euro nel semestre (3 nel trimestre).

 

Costi operativi

 

(milioni di euro)

    

  

   

2° trim 2002

1° sem 2002

Acquisti, prestazioni di servizi e costi diversi

99

206

Costo lavoro

20

49

Totale costi operativi

119

255



Nei costi operativi è incluso (per il periodo aprile-giugno 2002) il pagamento di 32 milioni di euro del tributo sui gasdotti istituito dalla regione Sicilia. Nel rispetto del principio della prudenza, la Società non ha rilevato a conto economico il recupero degli oneri sostenuti fino al 30 giugno 2002, in considerazione della incertezza su quelle che saranno le fasi dell'evoluzione del contenzioso, nonché dei tempi tecnici necessari per giungere a una sentenza definitiva.

Il costo lavoro ammonta a 49 milioni di euro nel primo semestre 2002 (20 nel trimestre).
Il personale in servizio al 30 giugno 2002 è di 2.710 unità: nel semestre il personale si è ridotto di 263 unità (30 unità nel trimestre).

 

Stato Patrimoniale

  

   

(milioni di euro)

   

31/12/2001

31/03/2002

30/06/2002

IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI

9.467

9.404

9.359

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

87

97

102

DEBITI NETTI RELATIVI ALL'ATTIVITA' D'INVESTIMENTO

(129)

(127)

(131)

CAPITALE IMMOBILIZZATO

9.425

9.374

9.330

CAPITALE DI ESERCIZIO NETTO

(12)

(163)

(224)

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO

(17)

(15)

(16)

CAPITALE INVESTITO NETTO

9.396

9.196

9.090

PATRIMONIO NETTO

5.203

5.324

5.246

INDEBITAMENTO FINANZIARIO NETTO

4.193

3.872

3.844

COPERTURE

9.396

9.196

9.090



Il capitale investito netto si riduce nel semestre di 306 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2001 a seguito del decremento del capitale di esercizio, dovuto essenzialmente all'accantonamento al fondo imposte differite relativo agli ammortamenti eccedenti e all'incremento dei risconti passivi relativi alla rettifica dei ricavi per maggiore prenotazione di capacità.
Gli investimenti nel primo semestre ammontano a 165 milioni di euro (106 nel trimestre) e si riferiscono per 114 milioni di euro a progetti di sviluppo (76 nel trimestre) e per 51 milioni di euro a progetti di mantenimento (30 nel trimestre).

Page Alert
ultimo aggiornamento
05 agosto 2016 - 16:17 CEST