CONSENSO ALL’UTILIZZO DEI COOKIE AL PRIMO ACCESSO AL SITO WEB WWW.SNAM.IT

Snam utilizza i cookie nell’ambito di questo sito per assicurarle efficace navigazione. Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti. I cookie utilizzati non possono identificare l’utente. Per maggiori informazioni sui cookie impiegati e sulle modalità da seguire per cancellarli, cliccare qui. Continuando la navigazione di questo sito, lei acconsente all’utilizzo dei cookie.

ITEN

A Snam il premio “Loan of the Year 2012�? dell’International Financing Review

Loan of the yearL’s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s s International Financing Review (IFR), autorevole pubblicazione internazionale dedicata ai mercati finanziari, ha premiato come Loan of the Year 2012 per l’Europa, il Medio Oriente e l’Africa (EMEA) il prestito da 11 miliardi di euro concluso da Snam la scorsa estate.

 

Il prestito, con durate fino a 5 anni, è stato sottoscritto con un pool di banche nell’ambito del processo di rifinanziamento del debito della Società in vista della separazione proprietaria da Eni, un’operazione che si è conclusa con successo nel pieno rispetto dei tempi previsti.

 

“La Società – si legge nella motivazione pubblicata dall’IFR - si è distinta in un contesto di mercato particolarmente volatile e complesso, dove la preoccupazione per il rischio sovrano dell’I talia e la concomitante crisi economica dell’area meridionale dell’eurozona ha reso ancora più sfidante l’operazione di Snam, al suo debutto sul sistema bancario�?.

 

Il successo delle emissioni obbligazionarie sui mercati internazionali effettuate da Snam tra luglio e novembre, per un ammontare complessivo di 6 miliardi di euro e con una domanda pari a circa oltre 4 volte l'offerta, ha successivamente consentito di ridurre l’ammontare del prestito da 11 a 5 miliardi di euro.

 

La qualità degli asset Snam e la solidità del suo modello di business hanno consentito alla Società di raccogliere complessivamente quasi 20 miliardi di euro in soli 8 mesi, tra prestiti a medio-lungo termine e collocamento di bond, determinando un rilevante afflusso di capitali internazionali in Italia in un periodo caratterizzato da una difficile congiuntura nei mercati del credito per gli operatori italiani.

 

La cerimonia di premiazione si svolgerà a Londra, a Grosvenor House, mercoledì 23 gennaio 2012. In quell’occasione IFR premierà le istituzioni bancarie e le aziende che con le loro operazioni finanziarie si sono distinte a livello mondiale nel corso del 2012.

 

Documenti allegati

Page Alert
ultimo aggiornamento
05 agosto 2016 - 16:19 CEST