CONSENSO ALL’UTILIZZO DEI COOKIE AL PRIMO ACCESSO AL SITO WEB WWW.SNAM.IT

Snam utilizza i cookie nell’ambito di questo sito per assicurarle efficace navigazione. Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti. I cookie utilizzati non possono identificare l’utente. Per maggiori informazioni sui cookie impiegati e sulle modalità da seguire per cancellarli, cliccare qui. Continuando la navigazione di questo sito, lei acconsente all’utilizzo dei cookie.

ITEN

Snam annuncia i risultati dei primi nove mesi e del terzo trimestre del 2017

Price sensitive

CdA

San Donato Milanese, 7 novembre 2017 - Il Consiglio di Amministrazione di Snam, riunitosi ieri sotto la presidenza di Carlo Malacarne, ha approvato i risultati consolidati dei primi nove mesi e del terzo trimestre del 2017 (non sottoposti a revisione contabile). Il Consiglio ha altresì deliberato la distribuzione di un acconto sul dividendo 2017 di 0,0862 euro per azione, con pagamento a partire dal 24 gennaio 2018.

Highlight finanziari 1

  • Ricavi totali: 1.896 milioni di euro (+1,9% rispetto ai ricavi totali pro-forma adjusted dei primi nove mesi del 2016, grazie ai continui investimenti e ai maggiori volumi di gas immesso)
  • Utile operativo (EBIT): 1.063 milioni di euro (+3,3% rispetto all’utile operativo pro-forma adjusted dei primi nove mesi del 2016, grazie anche alla riduzione dei costi operativi che beneficiano delle azioni di efficienza avviate)
  • Utile netto: 755 milioni di euro (+18,2% rispetto all’utile netto pro-forma adjusted dei primi nove mesi del 2016, grazie anche ai minori oneri finanziari netti che beneficiano della riduzione del costo medio del debito)
  • Investimenti tecnici: 683 milioni di euro (+15,0%)
  • Free Cash Flow: 818 milioni di euro
  • Acconto dividendo: 0,0862 euro per azione

Highlight operativi

  • Domanda di gas naturale: 52,28 miliardi di metri cubi (+8,1% rispetto ai primi nove mesi del 2016, in aumento per l’undicesimo trimestre consecutivo). Gas immesso nella rete di trasporto: 55,48 miliardi di metri cubi (+7,9% rispetto ai primi nove mesi del 2016)
  • Capacità disponibile di stoccaggio conferita: 12,2 miliardi di metri cubi (99,98% della capacità disponibile)

Fatti di rilievo

  • Acquistate al 30 settembre 2017, a valere sul programma di share buyback avviato in data 7 novembre 2016, n. 84.788.366 azioni proprie, pari al 2,42% del capitale sociale, per un costo complessivo pari a 313 milioni di euro e costo medio unitario pari a 3,69 euro per azione
  • Perfezionata, in data 13 ottobre 2017, l’acquisizione da Edison del 100% del capitale sociale di Infrastrutture Trasporto Gas S.p.A. e del 7,3% di Adriatic LNG S.r.l.
  • Concluso con successo il riacquisto di obbligazioni Snam in circolazione per un valore nominale complessivo pari a 607 milioni di euro. Il prezzo di riacquisto, pari a complessivi 656 milioni di euro, è stato in gran parte finanziato tramite un’emissione obbligazionaria del valore nominale di 650 milioni di euro
 

Marco Alverà, CEO di Snam, ha commentato così i risultati:
“I positivi risultati raggiunti nei 9 mesi riflettono sia gli investimenti effettuati che il maggior impegno nell’efficienza economico-finanziaria.
In linea con quanto previsto dal piano strategico, stiamo proseguendo la nostra attività di investimento in Italia, con l’obiettivo di migliorare la competitività e la sicurezza degli approvvigionamenti del gas, che si conferma centrale nella transizione energetica verso un’economia a basse emissioni.
Grazie ai risultati raggiunti confermiamo il nostro impegno nel garantire agli azionisti una crescita profittevole e remunerativa.”

1 Salvo diversamente specificato, i risultati del 2016 si riferiscono alle continuing operations (trasporto, rigassificazione e stoccaggio di gas naturale) ed escludono, pertanto, il contributo del settore distribuzione di gas naturale, rappresentato come “discontinued operations” ai sensi del principio contabile IFRS 5 “Attività non correnti possedute per la vendita e attività operative cessate”. Per la riconduzione del Conto economico reported con il Conto economico pro-forma adjusted dei primi nove mesi del 2016, si rinvia a pag. 11 del documento pdf.

Page Alert
ultimo aggiornamento
07 novembre 2017 - 14:47 CET