Login    

Snam: il CdA convoca l’Assemblea degli Azionisti per martedì 2 aprile 2019

Price sensitive

Snam Company

San Donato Milanese, 19 febbraio 2019 - Il Consiglio di Amministrazione di Snam, riunitosi ieri sotto la presidenza di Carlo Malacarne, ha convocato l’Assemblea Straordinaria e Ordinaria degli Azionisti, in unica convocazione, per martedì 2 aprile 2019 ore 10.

L’Assemblea Straordinaria è convocata per deliberare sulla proposta di annullamento di azioni proprie in portafoglio senza riduzione del capitale sociale.

L’Assemblea Ordinaria è convocata per deliberare sulle proposte di:

  • approvazione del bilancio di esercizio 2018,
  • destinazione dell’utile di esercizio e distribuzione del dividendo,
  • autorizzazione all’acquisto e alla disposizione di azioni proprie,
  • approvazione in via consultiva della sezione della Relazione sulla Remunerazione relativa alla Politica sulla Remunerazione,
  • nomina del Consiglio di Amministrazione,
  • nomina del Collegio Sindacale,
  • determinazione del compenso degli Amministratori,
  • determinazione del compenso del Presidente del Collegio Sindacale e dei Sindaci Effettivi.
 

Assemblea Straordinaria

Annullamento di azioni proprie in portafoglio e modifica dell’art. 5.1 dello Statuto
La proposta di annullamento di azioni proprie in portafoglio senza riduzione del capitale sociale, con conseguente modifica dell’art. 5.1 dello Statuto Sociale, riguarda n. 74.197.663 azioni.

Assemblea Ordinaria

Programma di acquisto di azioni proprie
Viene proposto agli Azionisti di autorizzare il Consiglio di Amministrazione a effettuare operazioni di acquisto di azioni proprie, per la durata massima di 18 mesi dalla data della delibera dell’Assemblea del 2 aprile 2019, per un esborso massimo pari a 500 milioni di euro e sino al limite massimo di n. 126.664.660 azioni, senza comunque eccedere il 6,50% del capitale sociale sottoscritto e liberato avuto riguardo alle azioni proprie già possedute dalla Società. I criteri di determinazione del prezzo di acquisto delle azioni proprie vengono indicati nella Relazione Illustrativa del Consiglio di Amministrazione.

Le operazioni di acquisto saranno effettuate in conformità a quanto previsto dalla normativa applicabile. In particolare, saranno attuate nel rispetto dell’articolo 2357, primo comma, del Codice civile e, pertanto, nei limiti degli utili distribuibili regolarmente accertati e delle riserve disponibili risultanti dall’ultimo bilancio regolarmente approvato.

Contestualmente, verrà richiesta la revoca, per la parte rimasta ineseguita, della deliberazione assunta dall’Assemblea degli Azionisti del 24 aprile 2018 avente a oggetto l’autorizzazione al riacquisto di azioni proprie della durata di 18 mesi.

Viene altresì proposto agli Azionisti di autorizzare il Consiglio di Amministrazione a disporre, in una o più volte, senza limiti di tempo e anche prima di aver esaurito gli acquisti, di tutte o parte delle azioni proprie oggetto dell’autorizzazione al riacquisto in questione nonché di quelle già detenute.

Si precisa che le azioni proprie già possedute dalla Società al 18 febbraio 2019 ammontano a 168.197.663, pari al 4,85% del capitale sociale di Snam.

Nomina del Consiglio di Amministrazione
Il Consiglio di Amministrazione attualmente in carica verrà a scadenza con l’approvazione del bilancio di esercizio relativo all’anno 2018 e pertanto verrà presentata all’Assemblea Ordinaria la proposta di nomina dei nuovi Amministratori, previa determinazione del loro numero e della durata dell’incarico, e del Presidente del Consiglio di Amministrazione.

La nomina del nuovo organo amministrativo avverrà secondo il meccanismo del voto di lista previsto dall’art. 13 dello Statuto Sociale e in conformità alle vigenti disposizioni normative e regolamentari. Le liste potranno essere presentate dagli Azionisti che, da soli o congiuntamente, rappresentino almeno l’1% del capitale sociale di Snam. Ogni azionista potrà presentare o concorrere alla presentazione di una sola lista e votare una sola lista, secondo le modalità prescritte dalle applicabili disposizioni di legge e regolamentari; le liste dovranno essere depositate presso la sede sociale entro il prossimo venerdì 8 marzo con le modalità che verranno indicate nell’avviso di convocazione.

Al fine della nomina del nuovo organo amministrativo, l’Assemblea sarà invitata a tenere conto degli Orientamenti sulla futura dimensione e composizione dell’organo, approvati dal Consiglio di Amministrazione uscente in data 18 febbraio 2019 e messi a disposizione del pubblico contestualmente all’avviso di convocazione dell’Assemblea, nei quali sono state formulate considerazioni relative ai requisiti professionali, al numero dei componenti, nonché al numero di incarichi di amministrazione, direzione e controllo che possono essere ricoperti dagli Amministratori di Snam in società esterne al Gruppo, finalizzate a garantire l’efficiente ed efficace funzionamento dell’organo.

Nomina del Collegio Sindacale
Il Collegio Sindacale attualmente in carica verrà a scadenza con l’approvazione del bilancio di esercizio relativo all’anno 2018 e pertanto verrà sottoposta all’Assemblea Ordinaria la proposta di nomina dei nuovi Sindaci e, tra loro, del Presidente del Collegio Sindacale.

La nomina del nuovo organo di controllo avverrà secondo il meccanismo del voto di lista previsto dall’art. 20 dello Statuto Sociale ed in conformità alle vigenti disposizioni normative e regolamentari. Le liste potranno essere presentate dagli Azionisti che, da soli o congiuntamente, rappresentino almeno l’1% del capitale sociale di Snam. Ogni azionista potrà presentare o concorrere alla presentazione di una sola lista e votare una sola lista, secondo le modalità prescritte dalle applicabili disposizioni di legge e regolamentari; le liste dovranno essere depositate presso la sede sociale entro il prossimo venerdì 8 marzo.

Determinazione del compenso degli Amministratori
In relazione alla nomina degli Amministratori, verrà sottoposta agli Azionisti la proposta di determinazione del compenso annuo lordo spettante a ciascun componente del Consiglio di Amministrazione.

Determinazione del compenso del Presidente del Collegio Sindacale e dei Sindaci Effettivi
In relazione alla nomina dei Sindaci Effettivi e del Presidente del Collegio Sindacale, verrà sottoposta agli Azionisti la proposta di determinazione del compenso annuo lordo spettante a ciascun Sindaco Effettivo e al Presidente del Collegio Sindacale.

Il Consiglio di Amministrazione ha infine designato Georgeson S.r.l. quale soggetto cui gli Azionisti potranno conferire, senza alcun onere a loro carico, delega per la partecipazione all’A ssemblea ai sensi dell’art. 135-undecies del TUF.

Verranno messi a disposizione del pubblico nei termini e con le modalità di cui alla normativa applicabile:

  • le relazioni illustrative del Consiglio di Amministrazione sui punti all’ordine del giorno,
  • la Relazione finanziaria annuale 2018 contenente la “Dichiarazione Non Finanziaria Consolidata 2018”,
  • la Relazione sul Governo Societario e gli Assetti Proprietari 2018 che comprende, tra le altre informazioni, la politica di diversity di Snam ex art. 123-bis), lettera d-bis), del TUF e le Considerazioni sulle Raccomandazioni 2018 del Comitato per la Corporate Governance,
  • il documento “Snam nel cambiamento - Financial Disclosure on Climate Change 2018”,
  • la Relazione sulla Remunerazione 2019,
  • il Report di Sostenibilità 2018 “Energia del cambiamento. L’impresa tra sfide climatiche e finanza sostenibile ”.
Page Alert
ultimo aggiornamento
19 febbraio 2019 - 09:42 CET