CONSENSO ALL’UTILIZZO DEI COOKIE AL PRIMO ACCESSO AL SITO WEB WWW.SNAM.IT

Snam utilizza i cookie nell’ambito di questo sito per assicurarle efficace navigazione. Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti. I cookie utilizzati non possono identificare l’utente. Per maggiori informazioni sui cookie impiegati e sulle modalità da seguire per cancellarli, cliccare qui. Continuando la navigazione di questo sito, lei acconsente all’utilizzo dei cookie.

ITEN

Progetti prioritari Ue, pubblicata la lista

In consultazione 400 proposte, una trentina italiane.

20141230_3Sono circa 400, equamente ripartiti tra elettricità e gas, i Progetti di interesse comune (Pci) candidati ad ottenere i fondi e le corsie autorizzative semplificate dell'Unione europea. La lista dei Pci è stata pubblicata nei giorni scorsi dalla DG Energia Ue ed è ora sottoposta a consultazione fino al 13 marzo 2015.
Nel settore dell'elettricità, l'elenco dei progetti che coinvolgono l'Italia include gli elettrodotti con la Corsica, con la Svizzera, con l'Austria e con la Slovenia, con la Francia e con il Montenegro nonché il nuovo interconnector Italia-Nord Africa dalla Sicilia.
Nella lista anche un sistema di accumulo a batterie nell'Italia centro-meridionale proposto da Terna.
Per quanto riguarda il gas, figurano nella lista i gasdotti Italia-Malta, Galsi dall'Algeria alla Sardegna con alternativa da Piombino all'Elba e di qui alla Corsica e Sardegna, Rete Adriatica lungo la dorsale appenninica e i vari progetti relativi al Corridoio Sud: a monte Tanap (Turchia) e South Caucasus Pipeline (Azerbaijan) e, a valle, Tap e Itgi con relative bretelle ai Paesi balcanici.
Tra i Pci vi sono anche le iniziative di Snam e del Tso francese GrtGaz per l'inversione dei flussi dall'Italia verso nord, l'East Med Pipeline dall'offshore del Mediterraneo orientale alla Grecia e il progetto integrato di Falcione per un terminale di rigassificazione Gnl in Albania con gasdotto fino alla Puglia.
E a proposito di terminali Gnl, tra i Pci italiani vi sono gli impianti proposti da Sorgenia a Gioia Tauro, da Nuove Energie a Porto Empedocle e da Api Nova Energia a Falconara Marittima.
Venendo infine agli stoccaggi gas, la lista contiene Cornegliano di Gas Storage, Bordolano di Stogit, San Potito-Cotignola e Palazzo Moroni di Edison e Grottole-Ferrandina di Geogastock.
 

Documenti allegati

Page Alert
ultimo aggiornamento
05 agosto 2016 - 16:22 CEST