CONSENSO ALL’UTILIZZO DEI COOKIE AL PRIMO ACCESSO AL SITO WEB WWW.SNAM.IT

Snam utilizza i cookie nell’ambito di questo sito per assicurarle efficace navigazione. Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti. I cookie utilizzati non possono identificare l’utente. Per maggiori informazioni sui cookie impiegati e sulle modalità da seguire per cancellarli, cliccare qui. Continuando la navigazione di questo sito, lei acconsente all’utilizzo dei cookie.

ITEN

Francia, nuove regole per gli stoccaggi gas

Fino al 50% potranno essere detenuti in altri Paesi Ue

201700809_2.jpg Gli operatori del mercato del gas francese potranno detenere fino al 50% degli stoccaggi d’obbligo anche in altri Paesi dell’Unione europea. E’ quanto prevede un decreto pubblicato nel fine-settimana sulla Gazzetta Ufficiale transalpina, in base al quale “le capacità di stoccaggio di gas situate in Francia di cui dispone un fornitore devono rappresentare in volume utile come minimo la metà dell’obbligo che gli è stato imposto”. Per l’altra metà si potrà invece fare ricorso a una serie di “strumenti di modulazione”: capacità firm prenotata presso stoccaggi gas situati in altri Stati membri Ue, terminali Gnl e giacimenti produttivi in Francia e nella Ue. Tali capacità “non dovranno essere state già prenotate per assicurare la sicurezza degli approvvigionamenti di gas di altri Stati Ue” e dovranno essere “disponibili nel periodo dal 1° novembre al 31 marzo” di ciascun anno.
Il decreto si era reso ormai indispensabile per ottemperare alle recenti conclusioni dell’avvocato generale della Corte di Giustizia Ue Paolo Mengozzi, che, rispondendo a un quesito del Consiglio di Stato d’oltralpe in merito a un ricorso di Eni G&P France e dell’associazione dell’industria del gas francese Uprigaz, ha ricordato che il regolamento Ue sulla sicurezza gas 994/2010 vieta l’imposizione ai fornitori di detenere le loro scorte d’obbligo esclusivamente nel territorio nazionale.

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Documenti allegati

Page Alert
ultimo aggiornamento
09 agosto 2017 - 15:44 CEST