CONSENSO ALL’UTILIZZO DEI COOKIE AL PRIMO ACCESSO AL SITO WEB WWW.SNAM.IT

Snam utilizza i cookie nell’ambito di questo sito per assicurarle efficace navigazione. Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti. I cookie utilizzati non possono identificare l’utente. Per maggiori informazioni sui cookie impiegati e sulle modalità da seguire per cancellarli, cliccare qui. Continuando la navigazione di questo sito, lei acconsente all’utilizzo dei cookie.

ITEN

Biogas da rifiuti, nuova tecnologia dall’Università di Firenze

Presentato a Ecomondo il progetto Re Mida del Dipartimento di Ingegneria industriale

20171110_2.jpg Trattare il gas residuale delle discariche dismesse e ridurre l’effetto serra. Due risultati raggiunti da altrettanti impianti pilota realizzati dal progetto europeo “Life Re Mida”, del dipartimento di Ingegneria industriale dell’Università degli Studi di Firenze.
Il progetto, coordinato da Ennio Carnevale e Giovanni Ferrara, è stato realizzato in partnership con la Regione Toscana, che lo ha messo in vetrina a Ecomondo, la fiera internazionale della green e circular economy di Rimini.
I ricercatori di “Re Mida” sono i primi in Europa ad aver realizzato, gestito e monitorato l’i nnovativo sistema di trattamento del contenuto di metano presente nelle discariche esaurite, che per legge – ricorda una nota - non può più essere bruciato.
Gli altri partner del progetto - finanziato dalla Commissione europea - sono il Centro Servizi Ambiente Impianti e Sienambiente, le aziende che gestiscono rispettivamente le discariche di Podere il Pero a Castiglion Fibocchi (Arezzo) e delle Fornaci di Monticiano a Siena, dove i riceratori Unifi hanno avviato negli ultimi sei mesi i due impianti pilota.
Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.
 

Page Alert
ultimo aggiornamento
10 novembre 2017 - 17:17 CET