CONSENSO ALL’UTILIZZO DEI COOKIE AL PRIMO ACCESSO AL SITO WEB WWW.SNAM.IT

Snam utilizza i cookie nell’ambito di questo sito per assicurarle efficace navigazione. Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti. I cookie utilizzati non possono identificare l’utente. Per maggiori informazioni sui cookie impiegati e sulle modalità da seguire per cancellarli, cliccare qui. Continuando la navigazione di questo sito, lei acconsente all’utilizzo dei cookie.

ITEN

Arriva la Sen, Gentiloni: “Paese più sano e competitivo”

Fuori dal carbone entro il 2025. Calenda: Gas grande energia di transizione”

20171113_2.jpg I ministri dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, e dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, hanno firmato venerdì il decreto sulla nuova Strategia energetica nazionale (Sen), che indica un percorso di decarbonizzazione che da qui al 2030 necessiterà di investimenti per 175 miliardi di euro. Presentata a Palazzo Chigi dai due ministri assieme al premier Paolo Gentiloni, la Sen prevede l’u scita dal carbone entro il 2025, con una lista di “infrastrutture alternative” da sottoporre alla Conferenza Unificata.
Tra queste è indicata nuova capacità a gas per circa 1,5 GW, dislocata nelle aree Nord-Centro Nord. Servirà poi una nuova interconnessione elettrica Sardegna-Continente (con possibilità di ricomprendere anche la Sicilia) e ulteriore capacità di generazione a gas per 400 MW in Sardegna alimentata da depositi di Gnl.
Riguardo alle fonti rinnovabili, l’obiettivo è del 28% sui consumi totali e del 55% su quelli elettrici, mentre il target per l’efficienza è fissato a 10,2 milioni di tep di riduzione dei consumi finali.
Il mix al 2030 vedrà quindi una produzione di 184 TWh da rinnovabili e 118 TWh da gas, che – ha sottolineato Calenda - rimane la “grande energia di transizione”.
Sul fronte diversificazione degli approvvigionamenti, il responsabile del Mise ha citato i gasdotti Tap e EastMed.
Passando alla mobilità, la Strategia prevede la riduzione del fabbisogno tramite il ricorso a mobilità pubblica e condivisa e la promozione dell'utilizzo di autovetture più performanti in termini di emissioni ed efficienza.
Nel commentare la Sen, Gentiloni ha assicurato che “in 10-15 anni il Paese sarà più sano e competitivo”, giacché “ormai sostenibilità ambientale e competitività economica non sono più in contraddizione”.

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.
 

Page Alert
ultimo aggiornamento
13 novembre 2017 - 16:42 CET