Login    

Emissioni navi, lettera Europarlamento per spingere la riduzione

“Puntare a riduzione del 70-100% entro il 2050”

20180413_2.jpgLa delegazione dell’Europarlamento all’Imo ha chiesto alla Commissione Ue e ai Paesi membri di concentrare gli sforzi per portare a casa dalla 72a sessione del Mepc a Londra un risultato che risponda “all’urgenza di agire contro il cambiamento climatico”.
In particolare, si legge nella lettera a firma degli europarlamentari José Inácio Faria (Epp), Jytte Guteland (S&P), Dubravka Suica (Epp) e Bas Eickhout (Verdi), la richiesta è di “ spingere con decisione per fissare tra il 70 e il 100% l’obiettivo di riduzione delle emissioni di gas serra al 2050 rispetto ai livelli del 2008” e di “impegnarsi per un’implementazione delle misure per ridurre le emissioni entro il 2023”. Impegni a cui andrebbe affiancato secondo i firmatari anche “un fermo supporto per un piano di lavoro sulle azioni da intraprendere da adottare prima del 2021”.
 “È fondamentale che lo shipping sia decarbonizzato e soggetto a una regolazione in ottica ambientale”, si chiude la lettera, “preferibilmente dall’Imo, ma all’occorrenza anche con altri mezzi”. 

 

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

 

Page Alert
ultimo aggiornamento
12 aprile 2018 - 14:55 CEST