Login    

Enea: consumi energia in aumento e prezzi in discesa nel 2017

Domanda gas in crescita del 6%, emissioni di CO2 in calo dello 0,5%

20180416_3.jpgIl 2017 ha registrato consumi finali di energia in aumento (+1,3% rispetto al 2016, in linea con il +1,5% del Pil) ed emissioni di CO2 in calo (-0,5%), grazie soprattutto al contributo di settori come la generazione elettrica (-5%) e i trasporti (-2,2%). È quanto emerge dalla consueta analisi del sistema energetico italiano curata dall’Enea, che evidenzia un aumento dei consumi di gas (+6%, dopo il +5% del 2016), fonte energetica che resta saldamente in testa nel mix con una quota del 36,5% e registra prezzi in calo per tutte le fasce di consumo.
Il petrolio scende sotto al 34% del mix, con consumi in calo (-1% e quasi -10% rispetto a 10 anni fa), mentre il carbone presenta per il secondo anno di seguito una contrazione a doppia cifra (-12%, dopo il -10% del 2016, con una quota del 6% nel mix). Le rinnovabili raggiungono una quota del 19% nel mix energetico, con una crescita dell’8% delle fonti “intermittenti” (eolico e solare) che compensa il forte calo dell’idroelettrico (-14%).
La richiesta di energia elettrica è risultata in aumento del 2% soprattutto a causa del clima, che ha prodotto una robusta crescita dei consumi in estate.

 

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.
 

Page Alert
ultimo aggiornamento
13 aprile 2018 - 15:43 CEST