Login    

Cambiamenti climatici: città europee promosse

Studio internazionale con il Cnr: la quasi totalità ha implementato strumenti come piani di mitigazione e adattamento

20180514_4.jpgEuropa promossa sul tema dei piani climatici urbani, cioè i piani di mitigazione che le municipalità possono adottare per contenere le emissioni di gas-serra responsabili del riscaldamento globale e i piani di adattamento per ridurre la vulnerabilità dei territori. Uno studio internazionale al quale ha partecipato per l’Italia l’Istituto di metodologie per l’analisi ambientale del Consiglio nazionale delle ricerche (Imaa-Cnr) di Potenza ha infatti evidenziato, su un campione di 885 città appartenenti a 28 Stati dell’Unione europea, che il 66% dispone di un piano di mitigazione, il 26% di un piano di adattamento e il 17% un piano clima integrato, che copre entrambi gli aspetti.
Lo studio, pubblicato sulla rivista “Journal of Cleaner Production”, ha coinvolto un network di 30 ricercatori provenienti da 17 Stati europei coordinati dall’Università olandese di Twente.
A influenzare positivamente lo sviluppo degli strumenti per contrastare i cambiamenti climatici “è anche la partecipazione a network europei quali il Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors) o progetti internazionali come Life e Interreg”, ha spiegato Monica Salvia, ricercatrice Imaa-Cnr.

 

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
11 maggio 2018 - 16:22 CEST