Login    

Germania, al via il phase-out del carbone

Sarà istituita una commissione ad hoc guidata da tre ex premier delle regioni minerarie. Il ministro Altmaier: “Al 2030 capacità dimezzata”

20180515_1.jpgIl Governo tedesco si appresta a creare la commissione per il phase-out del carbone prevista dall’a ccordo di coalizione siglato da Cdu/ Csu e Spd lo scorso febbraio.
La commissione, composta da 23 membri di tutti gli schieramenti politici, agirà sotto la supervisione del ministro dell’Economia e dell’Energia, Peter Altmaier (Cdu) e avrà il compito di elaborare un piano per l’uscita dal carbone prima della fine del 2018.
La commissione sarà guidata dagli ex presidenti degli Stati orientali del Brandeburgo Matthias Platzeck (Spd) e della Sassonia Stanislaw Tillich (Cdu) e dalla ex sottosegretaria all’A mbiente Ursula Heinen-Esser (Cdu). Quest’ultima proviene dal Nord Reno-Vestfalia, che come il Brandeburgo e la Sassonia è una delle principali regioni carbonifere del Paese.
In base all’accordo di coalizione, il piano dovrà includere misure per ridurre “il più possibile” il previsto gap con gli obiettivi al 2020 per le emissioni, fissando una data per il phase-out del carbone e definendo le azioni economiche e sociali necessarie a sostegno delle regioni interessate.
Altmaier ha sottolineato che l’attuale capacità installata a carbone e lignite della Germania sarà dimezzata entro il 2030.

 

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.
 

Page Alert
ultimo aggiornamento
14 maggio 2018 - 17:33 CEST