Login    

Clima, Cdp: “P.A. e aziende italiane sulla buona strada”

“Nove su dieci hanno fissato obiettivi precisi e concreti”. Il report sull’impatto ambientale

20181012_1.jpgIn Italia 9 aziende su 10 hanno fissato obiettivi precisi e concreti per ridurre le proprie emissioni e il 96% sta dimostrando un atteggiamento di crescente responsabilità ambientale, mentre 14 città – tra cui Milano, Venezia e Napoli - hanno già attivi piani di riduzione delle emissioni. E’ quanto emerge dal report Cdp 2017 sull’impatto ambientale in Italia, in base al quale l’impegno verso l’a mbiente sta diventando sempre più concreto e un numero sempre maggiore di aziende e amministrazioni locali e regionali stanno rispondendo alle sfide globali che coinvolgono il clima, le risorse idriche e la deforestazione
Presentato nei giorni scorsi a La Spezia nel corso di un evento co-organizzato dal segretariato dell’Unfccc dell’Onu e dal ministero dell’Ambiente, il report prende in esame i dati di 48 delle più grandi aziende italiane con il maggiore impatto ambientale, oltre ai dati relativi a 25 città e regioni, che rappresentano insieme circa 40 milioni di abitanti.
“Le aziende italiane hanno compiuto grandi progressi nell’accelerazione delle azioni sui cambiamenti climatici”, ha commentato il managing director di Cdp Europe, Steven Tebbe, secondo il quale “le aziende sono consapevoli dei rischi che i cambiamenti climatici comportano, ma devono prefiggersi obiettivi ambiziosi per agire con la velocità e il livello necessari”.

 

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
11 ottobre 2018 - 15:25 CEST