Login    

Agricoltura circolare, “ruolo fondamentale per la digestione anaerobica”

Il presidente di Cib, Gattoni, al Senato: “Possibile produrre 8 mld mc di di biometano al 2030”

“Ho illustrato il ruolo fondamentale che la digestione anaerobica riveste nella promozione di un modello di agricoltura circolare e innovativa, che permetta alle nostre aziende di essere più competitive e sostenibili”. Lo ha dichiarato martedì il presidente del Consorzio Italiano Biogas (Cib), Piero Gattoni, al termine di un’audizione alla IX commissione Agricoltura e produzione agroalimentare in Senato.
La produzione di gas rinnovabile, ha detto Gattoni, “non è una bioenergia come le altre, perché consente al settore primario di diventare da parte del problema del cambiamento climatico a parte imprescindibile della sua soluzione”.
Secondo Cib vanno però superati alcuni ostacoli. Dopo i recenti progressi sul fronte del quadro normativo, infatti, la filiera del biogas agricolo attende chiarimenti su alcune procedure per la riconversione di parte della produzione di energia elettrica in biometano, primo passo per permettere un efficientamento delle infrastrutture esistenti che potranno essere collegate a due reti, quella elettrica e quella del gas naturale.
Gattoni ha ricordato che il comparto biogas ha investito in Italia negli ultimi 10 anni 4 miliardi di euro, con reinvestimenti per altri 2,5 miliardi, e impiega oltre 12.000 addetti. La produzione potenziale di biometano si attesta sugli 8 miliardi di mc al 2030, pari a circa il 12% degli attuali consumi di gas.

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.
 

Page Alert
ultimo aggiornamento
31 ottobre 2018 - 10:59 CET