Login    

Lombardia, partono gli incentivi per il Gnl trasporti

Fondi per le Pmi che intendono realizzare impianti di rifornimento pubblici

Partono gli incentivi della Lombardia per lo sviluppo della rete distributiva regionale di Gnl ad uso pubblico. Il Bollettino Ufficiale della Regione ha pubblicato infatti il 5 aprile il bando approvato dalla Giunta alla fine dell’anno scorso, che prevede uno stanziamento di 2 milioni di euro che potrà essere aumentato “in ragione di eventuali risorse aggiuntive che dovessero rendersi disponibili sul bilancio”.
L’agevolazione - riservata alle micro, piccole e medie imprese - consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese al netto di Iva nel limite di 200.000 € per la realizzazione di impianti di erogazione Gnl. Sono ammissibili “interventi per la realizzazione o potenziamento di impianti di distribuzione carburanti ad uso pubblico sul territorio lombardo che prevedono l’installazione di attrezzature e impiantistica per l’erogazione di metano in forma liquida per l’alimentazione di automezzi pesanti”.
Le domande di contributo dovranno essere presentate dal 30 aprile al 4 giugno 2019.
Il bando spiega che l’obiettivo della Regione Lombardia è “creare una rete innovativa di distribuzione di carburante a basso impatto ambientale che al contempo risulti efficace per l’a pprovvigionamento dei mezzi di trasporto pesanti, in particolare per quelli che effettuano spostamenti a medio-lunga percorrenza. L’utilizzo del metano, anche in forma liquida per l’a pprovvigionamento dei mezzi di trasporto pesanti, consente infatti, rispetto agli altri prodotti, e in particolare al gasolio, una riduzione delle emissioni inquinanti e in particolare di PM10 e Nox”.

 

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.
 

Page Alert
ultimo aggiornamento
08 aprile 2019 - 15:41 CEST