Login    

La Banca d’Italia fa rotta sulla sostenibilità

Privilegiati gli investimenti rispettosi dell’ambiente

La Banca d’Italia, per contribuire a uno sviluppo economico sostenibile, ha deciso di privilegiare nelle sue scelte di investimento “le imprese che impiegano metodi produttivi rispettosi dell’ambiente, che garantiscono condizioni di lavoro inclusive e attente ai diritti umani e che adottano i migliori standard di governo di impresa”.
A questo scopo, informa una nota, la Banca ha modificato le modalità di gestione dei propri investimenti azionari attribuendo un maggior peso ai fattori cha aumentano la sostenibilità (fattori ESG, acronimo di Environmental, Social and Governance).
L’impegno della Banca in questo ambito include anche la partecipazione a organismi internazionali, quali il Network for Greening the Financial System, costituito alla fine del 2017 tra alcune delle principali banche centrali e autorità di supervisione del mondo, con l’obiettivo di coordinare le iniziative in tema di gestione del rischio ambientale e climatico nel settore finanziario.

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.
 

Page Alert
ultimo aggiornamento
21 maggio 2019 - 09:50 CEST