Login    

Conto termico, finanziamenti Cdp per accelerare gli interventi

Il prestito “Pict” anticipa a Comuni, Province e Città metropolitane il costo dell’intervento

Accelerare gli interventi di efficientamento energetico ammessi al conto termico anticipando le risorse che saranno messe a disposizione dal Gse. E’ l’obiettivo del Prestito Investimenti Conto Termico (Pict) lanciato venerdì da Cassa depositi e rivolto a Comuni, Province e Città metropolitane.
La nuova linea di finanziamento a lungo-termine, spiega una nota, fornisce completa copertura finanziaria dei progetti: una volta incassato l’incentivo del Gestore (che mette a disposizione della PA 200 milioni di euro l’anno per interventi di riqualificazione energetica su edifici), l’e nte locale provvede al rimborso anticipato della corrispondente quota del Pict, senza alcun onere aggiuntivo.
Lo strumento “è disegnato al fine di offrire una soluzione innovativa che, da un lato, aiuti gli enti locali nella realizzazione dei propri progetti e, dall’altro, stimoli la realizzazione di progetti di transizione energetica anche nella PA, coerentemente con il nuovo approccio strategico e operativo delineato dal Piano industriale di Cdp fortemente orientato ai principi di sviluppo sostenibile”, rimarca la nota.

 

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
10 giugno 2019 - 15:48 CEST