Login    

Presentato il marchio “Verdemetano”

Primo in Italia ad assicurare la qualità e tracciabilità del biometano

La Confederazione generale bieticoltori italiani (Cgbi) ha presentato venerdì a Bologna, in occasione della seconda edizione di “A tutto biometano”, il nuovo marchio “Verdemetano”, che assicura la tracciabilità e la qualità del biometano “made in Italy”.
Cgbi, che rappresenta le due associazioni bieticole nazionali Anb e Cnb, ha spiegato che “ Verdemetano” è “un biocarburante avanzato che proviene esclusivamente dalla lavorazione di sottoprodotti agricoli tracciati - polpe di barbabietola, vinacce, sansa, pollina, reflui zootecnici e produzioni agricole di secondo raccolto - e come tale deve avere un marchio che lo distingue e una giusta valorizzazione sul mercato”.
I presidenti di Cgbi e Anb, Giangiacomo Gallarati Scotti Bonaldi, e di Cnb, Gabriele Lanfredi, hanno precisato che con la registrazione del marchio “si avvia la campagna di comunicazione per diffondere il valore della produzione e rafforzare la piattaforma di scambio ‘ Agri.bio.mobility’, nata un anno fa, che riunisce i produttori agricoli di biometano, il trasporto su gomma e le imprese che puntano alla sostenibilità come fattore distintivo della loro presenza sul mercato”.

 

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
10 giugno 2019 - 15:49 CEST