Login    

Mise, finanziamenti alle tecnologie emergenti

Bando per progetti di enti locali, centri di ricerca, Pmi e startup innovative

Il ministero dello Sviluppo economico ha lanciato lunedì un bando per la selezione di progetti di sperimentazione, ricerca applicata e trasferimento tecnologico da ammettere al finanziamento del Programma di supporto alle tecnologie emergenti 5G.
L’obiettivo, spiega il Mise, è realizzare progetti basati sull’utilizzo di tecnologie emergenti come Blockchain, Intelligenza Artificiale e Internet delle cose collegate a reti di nuova generazione realizzate da enti pubblici, agenzie, centri di ricerca e Università in grado di fare da “volano per lo sviluppo imprenditoriale sul territorio, con particolare riferimento alle Pmi e alle startup innovative”.
In particolare, i progetti dovranno sviluppare servizi e soluzioni che ricadano negli ambiti logistica, green economy, tutela e valorizzazione del made in Italy, audiovisivi.
I finanziamenti previsti dal bando, che ha una dotazione complessiva di 5 milioni di euro, potranno essere concessi fino a un massimo dell’80% delle spese riconosciute ammissibili, e comunque per un importo non superiore a 1 mln € per singolo progetto. Le domande dovranno essere presentate al Mise entro il prossimo 4 novembre.

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
06 agosto 2019 - 07:55 CEST