Login    

Gnl, accordo tra Fluxys e il Qatar

Assegnata la capacità del terminale di Zeebrugge fino al 2044

giallo.jpgVale circa 1 miliardo di euro l’accordo siglato dall’operatore della rete del gas belga Fluxys con Qatar Terminal Limited (Qtl), filiale di Qatar Petroleum che al termine di un’asta conclusasi lo scorso maggio si è aggiudicata l’intera capacità di rigassificazione del terminale di Zeebrugge (9 mld mc l’anno).
In base a un accordo siglato lunedì, che segue il via libera del regolatore energetico Creg, Qtl si è assicurata i 110 “slot” di discarica di Zeebrugge. Qtl subentrerà agli attuali assegnatari degli slot in tre tempi - nel 2023, nel 2027 e nel 2028 - e deterrà la capacità di rigassificazione fino al 2044.
“Questo accordo sostiene ulteriormente i nostri clienti in Belgio e nell’intera Europa fornendo loro accesso a forniture di Gnl affidabili”, ha commentato il ministro dell’Energia del Qatar e a.d. di Qatar Petroleum, Saad Sherida Al-Kaabi, mentre l’a.d. di Fluxys, Pascal De Buck, ha insistito sull’importanza del contratto nel “garantire le attività di lungo-termine del terminale di Zeebrugge e rafforzare la posizione dell’impianto come versatile porta di accesso del Gnl in Europa”.

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.
 

Page Alert
ultimo aggiornamento
05 settembre 2019 - 14:59 CEST