Login    

Importazione Russia: messa in gas

Nella seconda metà dello scorso mese di novembre è stato completato un altro capitolo del progetto di potenziamento dell'importazione di gas naturale dalla Russia.

Ai 190 km di metanodotto, del diametro di 1.200 mm, già messi in esercizio tra il 2000 ed il 2002, si sono aggiunti i tratti Istrana-Camisano e Malborghetto-Bordano, per complessivi 45 km.

Per minimizzare l'impatto del cantiere sull'ambiente, nel tratto alpino in Friuli, i massicci Chiavals e Masereit sono stati sottopassati con due nuove gallerie, per una lunghezza di 3.500 m Le gallerie sono state realizzate con l'innovativa tecnologia t.b.m. (tunnel boring machine), che consiste nello scavo meccanizzato con fresa a tenuta idraulica ed il contemporaneo rivestimento con conci prefabbricati, già in fase di avanzamento.

Per i ripristini ambientali, è in corso la piantagione di circa 40.000 piantine di essenze autoctone. Le piantine sono collocate all'interno di circa 1.000 recinzioni "a gruppi" e 1.200 recinzioni "singole" (con uno sviluppo di 30 km circa), per proteggerle dagli animali selvatici e dal bestiame al pascolo.

Page Alert
ultimo aggiornamento
05 agosto 2016 - 16:35 CEST