CONSENSO ALL’UTILIZZO DEI COOKIE AL PRIMO ACCESSO AL SITO WEB WWW.SNAM.IT

Snam utilizza i cookie nell’ambito di questo sito per assicurarle efficace navigazione. Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti. I cookie utilizzati non possono identificare l’utente. Per maggiori informazioni sui cookie impiegati e sulle modalità da seguire per cancellarli, cliccare qui. Continuando la navigazione di questo sito, lei acconsente all’utilizzo dei cookie.

ITEN

Potenziamento importazione dalla Russia

Con la messa in esercizio del metanodotto Bordano-Flaibano DN 1200 di circa 32 km di lunghezza, è stato realizzato uno degli ultimi tasselli del potenziamento di importazione dalla Russia. Il metanodotto si sviluppa interamente nella provincia di Udine, interessando il territorio di dieci Comuni.

Il tracciato si può suddividere, in funzione della morfologia e dell’ambiente interessato, in tre tratti. Il primo tratto si sviluppa a ridosso dell’alveo del fiume Tagliamento e attraversa un Sito di Importanza Comunitaria (SIC), il secondo tratto scavalca le colline di San Daniele con zone di prati stabili e boschi, il terzo ed ultimo tratto interessa la pianura caratterizzata da colture in rotazione.

Il metanodotto si sviluppa in stretto parallelismo con le condotte esistenti e sono state ottimizzate le attività di costruzione allo scopo di limitare le interferenze con il territorio. In particolare nel primo tratto è stata posta molta attenzione nel superamento delle “Risorgive di Bars�?(area SIC) procedendo allo studio ed al monitoraggio della falda, alla semina con sementi autoctone  (fiorume), all’esecuzione nei periodi climatici meno impattanti. Nel secondo tratto si è posta particolare attenzione agli interventi di ripristino prevedendo interventi da realizzare mediante ingegneria naturalistica. Per quanto riguarda il terzo ed ultimo tratto si è posta la maggiore attenzione sulla rapidità di esecuzione allo scopo di limitare fermi prolungati alle attività agricole

La realizzazione ha confermato i tempi previsti ed i positivi contatti con gli enti locali sono stati confermati anche dai riscontri positivi da parte delle autorità di controllo.

Page Alert
ultimo aggiornamento
05 agosto 2016 - 16:35 CEST