CONSENSO ALL’UTILIZZO DEI COOKIE AL PRIMO ACCESSO AL SITO WEB WWW.SNAM.IT

Snam utilizza i cookie nell’ambito di questo sito per assicurarle efficace navigazione. Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti. I cookie utilizzati non possono identificare l’utente. Per maggiori informazioni sui cookie impiegati e sulle modalità da seguire per cancellarli, cliccare qui. Continuando la navigazione di questo sito, lei acconsente all’utilizzo dei cookie.

ITEN

Snam Rete Gas Outdoor Investor Days: gli investitori istituzionali visitano il centro di Dispacciamento e il terminale GNL di Panigaglia

imm_unicaUn gruppo di investitori istituzionali italiani e internazionali di Snam Rete Gas ha incontrato il top management della Società per l’O utdoor Investor Days che ha compreso la visita al Centro di Dispacciamento a San Donato Milanese e al terminale GNL di Panigaglia.
Nel corso dei due giorni di incontro il Presidente Alberto Meomartini e l’Amministratore Delegato Carlo Malacarne hanno illustrato agli investitori i programmi di sviluppo della Società e della rete, l’attività di gestione della rete nazionale di gasdotti e l’attività dell’impianto GNL di Panigaglia, l’unico terminale di rigassificazione del gas naturale liquefatto attualmente operante in Italia e gestito da GNL Italia (società controllata integralmente da Snam Rete Gas).
Il sistema di trasporto di Snam Rete Gas, costituito da una rete nazionale di 8.000 km, da oltre 22.000 km di rete regionale e da 11 centrali di compressione, è costantemente monitorato in remoto ed adattato in tempo reale dal Centro di Dispacciamento , il “cervello della rete�?, al fine di rendere disponibili le quantità di gas necessarie in qualsiasi momento ed in qualsiasi punto della rete. Tutto questo grazie all’attività della sala operativa del Dispacciamento dotata di sofisticati sistemi di controllo e previsione della domanda, presidiata 24 ore su 24 da personale specializzato.
Il Presidente Alberto Meomartini ha sottolineato la crescita degli investimenti dall’ IPO (1,6 miliardi di euro nel periodo 2001-2004) fino ai 3,5 miliardi di euro programmati dal Piano 2006-2009. Oggi la rete primaria di grandi dorsali movimenta 85 miliardi di metri cubi di gas all’a nno con una capacità giornaliera di 260 milioni di metri cubi; fra tre anni la capacità sarà superiore a 300 milioni di metri cubi al giorno per raggiungere gli oltre 400 milioni di metri cubi al giorno nel 2015. Il numero degli shipper che operano sulla rete è salito dai circa venti nel 2001 agli attuali cinquanta.
Snam Rete Gas effettua una programmazione delle proprie infrastrutture volta a garantire nel tempo la disponibilità delle capacità di trasporto necessarie agli shipper per soddisfare i crescenti fabbisogni di gas naturale nei prossimi anni, con consumi stimati al 2010 di 95 miliardi di metri cubi che diventeranno 106 miliardi nel 2015.
L’Amministratore Delegato Carlo Malacarne ha evidenziato come la capacità di creare valore della Società si realizzi tramite:
  • lo sviluppo delle infrastrutture di trasporto, incentivato da un’extraremunerazione rispetto al tasso base fissato nella regolamentazione (6,7%);
  • la crescita dei volumi trasportati;
  • la maggiore efficienza operativa rispetto al target fissato dal regolatore;<\li>
  • l’efficienza finanziaria in termini di outperformance del costo del capitale della Società rispetto al livello del WACC utilizzato dall’Autorità di regolazione.
Il piano di investimenti è finanziato dai flussi di cassa della gestione corrente.Nei primi mesi del 2007 Snam Rete Gas aggiornerà gli investimenti con un nuovo piano.
Snam Rete Gas ha distribuito per l’anno 2005 il dividendo ordinario di 0,17 euro per azione che, per il periodo 2006-2008, aumenterà annualmente almeno in linea con l’inflazione.
Il processo di programmazione e realizzazione delle infrastrutture è agevolato dalle competenze della società nella progettazione e costruzione delle grandi linee di trasporto, dalla ricerca e dall’utilizzo delle più avanzate tecnologie per i materiali, dalle tecnologie innovative di scavo e posa dei metanodotti, dalle tecniche di ripristino ambientale che permettono il recupero delle aree di posa.
In una politica di sviluppo sostenibile, la progettazione, localizzazione, realizzazione, gestione e dismissione di ogni attività e impianto avviene nel rispetto dell’ambiente interno ed esterno all’impresa, per l’incolumità e salvaguardia della salute e della sicurezza dei dipendenti e dei terzi in un’ ottica di prevenzione.
 
linea

Outdoor Investor days:                                                            Outdoor Investor days:

Welcome to Snam Rete Gas Dispatching Centre                                             Investor Site Visit

 
imm_unica_ppt
 
Page Alert
ultimo aggiornamento
05 agosto 2016 - 16:35 CEST