CONSENSO ALL’UTILIZZO DEI COOKIE AL PRIMO ACCESSO AL SITO WEB WWW.SNAM.IT

Snam utilizza i cookie nell’ambito di questo sito per assicurarle efficace navigazione. Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti. I cookie utilizzati non possono identificare l’utente. Per maggiori informazioni sui cookie impiegati e sulle modalità da seguire per cancellarli, cliccare qui. Continuando la navigazione di questo sito, lei acconsente all’utilizzo dei cookie.

ITEN

Metanodotto Mortara-Alessandria

Nell’autunno 2007 sono iniziati i lavori di costruzione del metanodotto Mortara – Alessandria, del diametro nominale di 750 mm (30�?).

Il tracciato si sviluppa in territori pianeggianti, coltivati prevalentemente a riso, attraverso 17 comuni nelle Regioni Lombardia, in Provincia di Pavia, e Piemonte, in Provincia di Alessandria.

I lavori comporteranno alcuni attraversamenti fluviali: Agogna, Po, Tanaro. In particolare per l’p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p p attraversamento del Po verrà utilizzata la Trivellazione Orizzontale Controllata (T.O.C.), tecnologia trenchless che permette di realizzare gallerie senza scavo a cielo aperto. L’o pera rappresenta un importante traguardo tecnico considerando il diametro di 30�? e la lunghezza di 1.335 m della trivellazione.

Dopo la posa della condotta saranno eseguiti, come di consueto, gli interventi di carattere naturalistico e di ripristino ambientale, quali la messa a dimora di piante di specie autoctone che permettono il riassetto ed il completo recupero ambientale dei luoghi attraversati dal metanodotto.

La messa in esercizio è programmata entro la fine del 2008.

Page Alert
ultimo aggiornamento
05 agosto 2016 - 16:35 CEST