CONSENSO ALL’UTILIZZO DEI COOKIE AL PRIMO ACCESSO AL SITO WEB WWW.SNAM.IT

Snam utilizza i cookie nell’ambito di questo sito per assicurarle efficace navigazione. Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti. I cookie utilizzati non possono identificare l’utente. Per maggiori informazioni sui cookie impiegati e sulle modalità da seguire per cancellarli, cliccare qui. Continuando la navigazione di questo sito, lei acconsente all’utilizzo dei cookie.

ITEN

Al via i lavori per il metanodotto Poggio Renatico - Cremona DN 1200 (48�?)

Snam Rete Gas ha avviato i lavori per la costruzione del metanodotto Poggio Renatico - Cremona, avente una lunghezza di circa 150 Km, un diametro nominale di 1.200 mm (48”) e una  pressione di esercizio di 75 bar.

L’opera consentirà di sostituire la vecchia linea esistente DN 550 mm (22”) in esercizio dal 1959, che si estende fra Minerbio e Cremona, potenziando e rendendo più flessibile e affidabile il sistema di trasporto lungo la direttrice est-ovest della pianura padana.

Il metanodotto si sviluppa nei territori delle Regioni Emilia Romagna e Lombardia, interessando un Comune in Provincia di Ferrara (Poggio Renatico), 10 Comuni in Provincia di Bologna (Galliera, S.Pietro in Casale, S. Giorgio in Piano,Castello d’Argile, Argelato, Sala Bolognese, S. Giovanni in Persiceto, S. Agata Bolognese, Crevalcore, Minerbio), 7 Comuni in Provincia di Modena (Nonantola, Bomporto, Modena, Bastiglia, Soliera, Campogaliano, Carpi), 8 Comuni in Provincia di Reggio Emilia (S. Martino in Rio, Correggio, Bagnolo in Piano, Cadelbosco di Sopra, Gualtieri, Castelnuovo di Sotto, Poviglio, Brescello), 8 Comuni in Provincia di Parma (Sorbolo, Mezzani, Colorno, Sissa, Roccabianca, Zibello, Torrile, Polesine Parmense) e  5 Comuni in Provincia di Cremona (Pieve d’Olmi, Stagno Lombardo, Bonemerse, Malagnino, Cremona).

Il tracciato del nuovo metanodotto interessa numerosi corsi d’acqua, quali i fiumi Reno, Panaro, Secchia, Taro e Po, che verranno attraversati con tecnologie trenchless per minimizzare l’impatto ambientale del cantiere.

Dopo la posa della condotta saranno eseguiti, come è consuetudine per Snam Rete Gas, gli interventi di ripristino morfologico e ambientale.

Page Alert
ultimo aggiornamento
05 agosto 2016 - 16:36 CEST