CONSENSO ALL’UTILIZZO DEI COOKIE AL PRIMO ACCESSO AL SITO WEB WWW.SNAM.IT

Snam utilizza i cookie nell’ambito di questo sito per assicurarle efficace navigazione. Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti. I cookie utilizzati non possono identificare l’utente. Per maggiori informazioni sui cookie impiegati e sulle modalità da seguire per cancellarli, cliccare qui. Continuando la navigazione di questo sito, lei acconsente all’utilizzo dei cookie.

ITEN

Climate change

test

Nel 2016 le emissioni totali di greenhouse gases (GHG), dirette e indirette, scope 1-2-3,  sono state pari a circa 1,8 milioni di tonnellate

alt2

L'energia totale prodotta dagli  impianti a fonte rinnovabile è aumentata del 14% rispetto al 2015

 

alt2

Il gas naturale copre il 96,2% del fabbisogno energetico di Snam

  • La comunità scientifica internazionale reputa le emissioni ad effetto serra responsabili dei cambiamenti climatici in corso. I gas a effetto serra emessi dalle attività di Snam sono:
  • l’anidride carbonica, prodotta nei processi di combustione e direttamente correlata al consumo di combustibili;
  • il metano, componente principale del gas naturale. Le emissioni di gas naturale derivano in parte dal normale esercizio degli impianti e in parte da scarichi in atmosfera dovuti a interventi di manutenzione o a eventi accidentali.


L’impegno di Snam per prevenire i cambiamenti climatici si concretizza principalmente in:

  • sviluppo di infrastrutture impiantistiche per incrementare la penetrazione del gas naturale in Italia, dando la possibilità a milioni di cittadini, alle industrie e agli impianti di produzione di energia elettrica di disporre di una fonte energetica a basso impatto ambientale;
  • utilizzo del gas naturale come principale fonte energetica. L’utilizzo del gas naturale in sostituzione dei prodotti petroliferi e del carbone è una delle opzioni più favorevoli e fattibili per ridurre le emissioni di anidride carbonica (CO2) e può dare un contributo importante al raggiungimento dell’obiettivo di riduzione delle emissioni di gas serra;
  • contenimento delle emissioni di gas naturale dai propri impianti mediante un monitoraggio continuo e interventi specialistici di recupero gas. Nel 2016 sono stati eseguiti interventi che hanno permesso di recuperare circa 4,5 milioni di metri cubi di gas naturale (pari a circa 77.780 tonnellate di CO2eq evitate)e sono state adottate diverse tecnologie per ridurre le perdite dalle apparecchiature pneumatiche;
  • utilizzo di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili, Snam ha incrementato il numero di impianti che si approvvigionano di energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili che sono: l’impianto di compressione di Messina e di Terranuova Bracciolini (Snam Rete Gas); la concessione di stoccaggio di Brugherio (Stogit); l’impianto di rigassificazione di Panigaglia (GNL Italia).
    Ciò, insieme all’utilizzo di pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica ha consentito di evitare l’emissione in atmosfera di circa 7.630 tonnellate di CO2eq pari a circa il 27% delle emissioni totali indirette (scope 2) del Gruppo Snam.
  • promozione dell’efficienza energetica attraverso l’uso di pannelli fotovoltaici nella realizzazione degli immobili;

Snam inoltre partecipa al questionario CDP, l'organizzazione not-for-profit tra le più riconosciute a livello internazionale per la valutazione della trasparenza nella diffusione di informazioni da parte delle aziende in tema di climate change ed emissioni gas serra, oltre che nella gestione delle risorse idriche con risultati riconosciuti in termini sia di disclosure che di performance. Infatti, da ottobre Snam è stata inclusa nell'esclusiva A list del CDP.

Totale emissioni di ghg dirette - scope 1 (ktCO2eq)

 
  • Emissioni dirette di CO2 da combustione: pari a circa 0,6 milioni di tonnellate;
  • Emissioni di CO2eq derivanti dalle emissioni di metano: pari a circa 0,84 milioni di tonnellate.

Le emissioni di CO2eq sono state calcolate con un GWP del metano pari a 28, come indicato nello studio scientifico dell’Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC) “Fifth Assessment Report IPCC”.

emissioni ghg indirette - scope 2 (ktCO2eq)

 

Nel 2016 tali emissioni sono state ricalcolate e messe a confronto, anche per gli anni precedenti, in accordo alle più recenti best practices, seguendo i due approcci denominati “Market Base” (MB) e Location Base (LB)2.
Nel 2016 le emissioni di CO2eq indirette calcolate con l’approccio MB risultano pari a 27.390 tonnellate (+3,6% rispetto al 2015), mentre le medesime valorizzate con l’approccio LB, pari a 28.280 tonnellate, aumentano del 5,1% rispetto all’anno precedente.

emissioni indirette - scope 3 totali (ktCO2eq)

 

emissioni indirette - scope 3 - supply chain (ktCO2eq)

 
Società Impianti e.t. (N.) DENOMINAZIONE
Snam Rete Gas 11 Impianti di compressione gas di Enna, Istriana, Malborghetto, Masera, Melizzano, Messina, Montesano, Poggio Renatico, Tarsia, Terranuova Bracciolini, e Gallese
Stogit 8 Impianti di compressione gas di stoccaggio di Cortemaggiore, Fiume Treste, Minerbio, Ripalta, Sabbioncello, Sergnano, Settala e Bordolano
Gnl Italia 1 Rigassificazione del gas naturale liquefatto di Panigaglia

Impianti Snam - Emission Trading (al 31.12.2016)

Già prima dell’entrata in vigore della normativa Emission Trading sui cambiamenti climatici, Snam ha intrapreso iniziative per il contenimento delle emissioni utilizzando tecnologie ad alto rendimento e gas naturale come combustibile fossile principale dei suoi impianti. In particolare negli impianti Emission Trading il gas naturale costituisce praticamente il 100% del combustibile utilizzato.

 

alt

Esplora e confronta la nostra performance con il tool di KPI interattivi

Approfondisci
Global compact

Scopri il punteggio assegnato a Snam dal CDP nella sezione sugli indici di sostenibilità

Approfondisci
Documenti utili

Leggi come gestiamo altre tipologie di emissioni nell’aria

Approfondisci
Page Alert
ultimo aggiornamento
02 maggio 2017 - 12:31 CEST