CONSENSO ALL’UTILIZZO DEI COOKIE AL PRIMO ACCESSO AL SITO WEB WWW.SNAM.IT

Snam utilizza i cookie nell’ambito di questo sito per assicurarle efficace navigazione. Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti. I cookie utilizzati non possono identificare l’utente. Per maggiori informazioni sui cookie impiegati e sulle modalità da seguire per cancellarli, cliccare qui. Continuando la navigazione di questo sito, lei acconsente all’utilizzo dei cookie.

ITEN

Rifiuti

test

I rifiuti prodotti da Snam derivano da due macro attività: produttiva e perforazione dei pozzi

alt2

Nel 2016 i rifiuti recuperati da attività produttive sono stati il 77%. 23 punti percentuali in più rispetto al 2015

alt2

Il 93,2% dei rifiuti prodotti appartiene alla categoria dei rifiuti non pericolosi e il 6,8% a quella dei rifiuti pericolosi

I rifiuti prodotti da Snam si possono ricondurre principalmente a due macro attività:

  • Produzione: i rifiuti derivano principalmente dalla manutenzione e gestione degli impianti, ma costituiscono da sempre un aspetto ambientale poco rilevante sia per la quantità dei rifiuti sia per la loro tipologia. Il maggior quantitativo prodotto è generalmente materiale ferroso che viene totalmente recuperato.
  • Perforazione pozzi: i rifiuti derivanti da questa attività sono costituiti principalmente da fanghi che tipicamente si generano.

Può inoltre verificarsi la produzione di rifiuti da bonifica durante la fase di posa dei metanodotti quando si attraversano siti contaminati, non di proprietà, in cui Snam deve operare. 

 

Nel 2016 la produzione totale di rifiuti è stata di circa 52.513 tonnellate con un incremento del 43,5% rispetto al 2015. Del totale dei rifiuti prodotti  il 93,2% appartiene alla categoria dei rifiuti non pericolosi e il 6,8% alla categoria dei rifiuti pericolosi. Il maggior quantitativo dei rifiuti prodotti rispetto all’anno precedente è da attribuire ad un lavoro eccezionale di sostituzione di tre condotte (metanodotto Tarvisio Sergnano DN 850 per 90 km; la derivazione Bressanone Brunico DN 300 per 1,4 km; la derivazione per Adria DN 100 per 2,3 km), attività che ha comportato il recupero di oltre 29.500 tonnellate di materiale ferroso.

 I rifiuti prodotti derivano per il 90,3% dalle attività produttive, di cui il 77% è stato recuperato. 

Produzione rifiuti (t)

 

rifiuti da attività produttive (t)

 


alt

Esplora e confronta la nostra performance con il tool di KPI interattivi

Approfondisci
Global compact

Scopri come Snam Rete Gas gestisce i rifiuti

Approfondisci
Documenti utili

Scopri Snam e l'iniziativa di Legambiente
Puliamo il mondo

Approfondisci
Page Alert
ultimo aggiornamento
14 aprile 2017 - 12:39 CEST