CONSENSO ALL’UTILIZZO DEI COOKIE AL PRIMO ACCESSO AL SITO WEB WWW.SNAM.IT

Snam utilizza i cookie nell’ambito di questo sito per assicurarle efficace navigazione. Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti. I cookie utilizzati non possono identificare l’utente. Per maggiori informazioni sui cookie impiegati e sulle modalità da seguire per cancellarli, cliccare qui. Continuando la navigazione di questo sito, lei acconsente all’utilizzo dei cookie.

ITEN

Formazione a Valore Condiviso: il progetto ICT a Crema

60 informatici di Snam coinvolti in un progetto di formazione molto originale: un percorso manageriale sul campo che ha permesso di misurarsi con la riqualificazione di sei aree verdi di Crema e di imparare producendo valore per sé e per la comunità.

Il primo progetto inaugurato

Legambiente - progetto

Il 17 settembre 2014 è stato inaugurato il primo dei progetti realizzati dal gruppo Snam in collaborazione con il Comune di Crema. Il sindaco Stefania Bonaldi e il Direttore Operations di Stogit Cesare Vecchietti hanno tagliato il nastro davanti all’aula didattica all’aperto nel giardino della scuola “Dalla Chiesa” di via Battaglio. L’aula, di circa 40 mq, è stata realizzata con un base in cemento, una copertura in legno lamellare e arredi per esterno (tavoli, panche, cattedra e lavagna) realizzati in plastica riciclata con il riutilizzo di circa 90mila bottiglie. La nuova struttura è inoltre collegata all’edificio scolastico da un vialetto dello stesso materiale.

Gallery

Fotogallery
Fotogallery
Fotogallery
Fotogallery
Fotogallery
Fotogallery
Fotogallery

Come nasce l'iniziativa

Tutto prende il via – quasi per caso - da un progetto di formazione interna rivolto a 60 informatici di Snam, che in un percorso manageriale del tutto originale si sono cimentati con le problematiche più varie relative alla riqualificazione di cinque parchi e un cortile scolastico, individuati dal Comune di Crema come le aree più idonee da questo punto di vista. Stogit, che nell’a rea di Crema è uno dei più importanti operatori industriali, ha chiuso il cerchio offrendo il proprio sostegno economico all’iniziativa. I partecipanti al progetto, suddivisi in sei gruppi di dieci persone ciascuno, hanno preparato questionari, intervistato cittadini, scattato fotografie, misurato distanze, cercato informazioni nel web, sviluppato schede tecniche, intervistato potenziali fornitori, realizzato preventivi. Così attraverso un cammino costituito da sei tappe, con incontri di lavoro dedicati alla progettazione, diverse riunioni di coordinamento e molto lavoro individuale hanno preso forma i progetti che sono descritti in questo documento. Il progetto si ispira al Valore Condiviso, cui Snam si ispira nello sviluppare il proprio percorso di sostenibilità, con l’obiettivo di generare valore per sé e per la comunità in cui opera e perché, da sempre, considera la sostenibilità nei confronti di tutti gli stakeholder una parte integrante del suo modello di business.



I sei progetti in dettaglio

Area/progetto 1 - Via Donati (Centro).
L’area verde su cui si sviluppa il progetto ha un’estensione di circa 2.300 metri quadri ed è collocata in una zona residenziale a est di Crema. All’interno dell’area si trova la sede del CAI, utilizzata prevalentemente in orari serali per proiezioni di filmati e incontri finalizzati ad organizzare gite escursionistiche. L’area è priva di arredi urbani e all’interno è stata rilevata la presenza di una colonia felina. In prossimità vi è l’oratorio della parrocchia del Duomo attrezzato con giochi per bambini. Lo studio effettuato propone un utilizzo sportivo/ricreativo dell’area destinandola principalmente al pattinaggio a rotelle con la realizzazione di una pista polivalente con pavimentazione rigida e antisdrucciolo che non necessita di particolare manutenzione.

Area/progetto 2 – Piazza Ugo La Malfa ( San Carlo ).
Il parco si estende per circa 1.000 metri quadri e si trova n una zona residenziale posta nella zona orientale di Crema. L’area circostante presenta alcune villette e appartamenti che si affacciano sul parco. In prossimità sono presenti una chiesa e un oratorio attrezzato con un area giochi per i bambini e campi sportivi polivalenti. Durante il sopralluogo sono state effettuate alcune interviste con gli abitanti della zona. L’evoluzione dell’area verde è volta a realizzare un nuovo parco fruibile per tutti gli abitanti della zona, portando un contributo verso l’aggregazione di quartiere e unificando le diverse generazioni. Il progetto prevede, in ordine di priorità, la realizzazione di vialetti e della pavimentazione, un pergolato e la collocazione di panchine in cemento personalizzate con frasi celebri.

Area/progetto 3 – Via Pagliari (Ombriano).
Gli interventi proposti prevedono una valorizzazione funzionale dell’area attraverso una suddivisione del parco in zone dedicate al gioco e alla socializzazione e in un’area verde educativa. Nel parco si prevede anche la riqualificazione del transito mediante la creazione di vialetti che faciliteranno l’attraversamento anche durante le stagioni piovose e con mezzi ciclabili.

Area/progetto 4 – Via Brescia / Via XI Febbraio (quartiere San Bernardino).
Si è scelto di favorire un uso dell’area principalmente da parte di bambini, adolescenti e loro accompagnatori. All’interno dell’area sono state concepite quattro macro zone per:

  • aumentare le aree ombreggiate;
  • migliorare l’esistente area giochi, bonificando gli attuali giochi e magari aggiungendone altri;
  • sistemare le panchine esistenti in quanto molto degradate;
  • aggiungere altre panchine e tavoli.

    Tutti gli interventi proposti sono tesi a mantenere fruibile buona parte dell’area verde presente, per consentire il gioco libero ai bambini e ragazzi delle diverse età.

Area/progetto 5 – Cortile della scuola primaria “C. A. Dalla Chiesa” sita nel Quartiere “ Santa Maria” – Via Battaglio, 5.
Sono stati individuati 3 macro interventi. Vialetto di ingresso e portabiciclette: realizzazione nel cortile di un vialetto che colleghi il cancello oggi non utilizzato collegato con gli ingressi della scuola. Aula all’aperto: per soddisfare sia le esigenze dei bambini, che desiderano sfruttare di più il bel cortile, sia del corpo docente, che ne vuole favorire un utilizzo didattico, è stato pensato di dotare il cortile di uno spazio coperto che potesse ospitare dei banchi e delle sedute.
Abbellimento del giardino: abbellimento del giardino attraverso l’aggiunta di nuove panchine con tavoli posizionate nel giardino grande e in quello interno per favorire la conversazione e l’aggregazione.

Gruppo di lavoro 6 – Via Brescia Via Vittorio Veneto.
Obiettivo principale è soddisfare le esigenze riscontrate dalla popolazione del luogo, con lo sviluppo in particolare di:

  • un’area siesta;
  • un’area giochi per i bimbi;


Per far fronte alle necessità di una popolazione caratterizzata principalmente da anziani e bambini, si è pensato di creare due aree di socializzazione per tutti i frequentatori del parco. L’i dea è di creare due zone vicine in modo da soddisfare la necessità da parte dei nonni di controllo sui nipoti e assicurando allo stesso tempo assicurare agli anziani adulti uno spazio dedicato comodo e tranquillo.

DOCUMENTO

I sei progetti nel dettaglio

Le aree prima e dopo l'intervento

il progetto
Page Alert
ultimo aggiornamento
31 agosto 2016 - 03:33 CEST