CONSENSO ALL’UTILIZZO DEI COOKIE AL PRIMO ACCESSO AL SITO WEB WWW.SNAM.IT

Snam utilizza i cookie nell’ambito di questo sito per assicurarle efficace navigazione. Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti. I cookie utilizzati non possono identificare l’utente. Per maggiori informazioni sui cookie impiegati e sulle modalità da seguire per cancellarli, cliccare qui. Continuando la navigazione di questo sito, lei acconsente all’utilizzo dei cookie.

ITEN

Malborghetto-Bordano: monitoraggio e ripristini ambientali

La qualità delle attività per il ripristino ambientale ricopre grande importanza nell’o peratività di Snam Rete Gas ed è una riconosciuta best practice anche a livello internazionale. La realizzazione del metanodotto Malborghetto-Bordano ne è un chiaro esempio.

Legambiente - progetto

Nel 2002 Snam Rete Gas ha portato a termine la costruzione del metanodotto Malborghetto-Bordano, in provincia di Udine, per una lunghezza complessiva di circa 45 chilometri. Un tratto di poco più di 2 chilometri attraversa la Val Alba all’interno di una Riserva Naturale Regionale.

Anche nel caso del Malborghetto-Bordano i lavori di costruzione hanno compreso quelli di rinaturalizzazione delle aree attraversate dall’opera. La qualità delle attività volte al ripristino ambientale ricopre infatti grande importanza nell’operatività di Snam Rete Gas ed è una riconosciuta best practice anche a livello internazionale. Già durante la fase di progettazione dell’i nfrastruttura vengono definiti gli interventi di mitigazione in grado di massimizzare l'inserimento dell’opera nell'ambiente naturale, che vengono realizzati nel corso dei lavori di costruzione, seguendo particolari scelte progettuali, o al termine, con opere mirate di ingegneria naturalistica.

Per verificare i risultati delle attività di ripristino degli ecosistemi, la società ha affidato a un gruppo di studiosi e ricercatori universitari l’attività di monitoraggio ambientale di durata quinquennale. Le conclusioni cui è giunto il gruppo di lavoro formato dal dottore Forestale Giuseppe Montanaro, dal ricercatore faunistico Paolo Molinaro e dal docente Scienze Forestali dell’U niversità di Padova Renzo De Battisti, testimoniano l’attenzione di Snam Rete Gas verso la tutela ambientale e paesaggistica.

“Gli esiti del presente monitoraggio quinquennale sembrano dimostrare che sostanzialmente le modificazioni ambientali provocate dai lavori non solo non hanno (per le specie rilevate e oggetto dell’indagine), peggiorato la situazione ma, anzi, hanno migliorato la situazione generale. Gli ambienti di pascolo e di margine ricreati assomigliano di più ad una situazione originaria in cui nell’area erano diffusi i prati e pascoli, prima di venir ricolonizzati dal bosco o di venir convertiti selvicolturalmente in boschi di conifera. Offrono pertanto maggiore biomassa e più spazio per un più alto grado di biodiversità. Resta negativo invece l’impatto provocato dall’e sistenza di una strada di servizio forestale che induce dalla maggior accessibilità dell’uomo ad aree prima poco o per nulla frequentate, in particolare nel periodo invernale quando anche in condizioni di forte innevamento la strada rimane sempre aperta”.

DOCUMENTO

Monitoraggio ambientale

Studio dei dinamismi faunistici su gruppi zoologici significativi nell'area SIC "Zuc dal Bor" (Val Alba) attraversata dalla rete metanodotto - Snam Rete Gas ® - Malborghetto-Bordano

Programma completo
Page Alert
ultimo aggiornamento
31 agosto 2016 - 03:23 CEST