CONSENSO ALL’UTILIZZO DEI COOKIE AL PRIMO ACCESSO AL SITO WEB WWW.SNAM.IT

Snam utilizza i cookie nell’ambito di questo sito per assicurarle efficace navigazione. Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti. I cookie utilizzati non possono identificare l’utente. Per maggiori informazioni sui cookie impiegati e sulle modalità da seguire per cancellarli, cliccare qui. Continuando la navigazione di questo sito, lei acconsente all’utilizzo dei cookie.

ITEN

Condivisione di spazi e conoscenze

test

L’evoluzione dell’approccio al Valore Condiviso ha portato Snam a individuare quattro aree di sviluppo per esplorare potenziali progettualità: Sharing Local Energy, Powering Innovation, Snam Open Data e Snam Greenways

Orto Terranuova Bracciolini

Avviato l’orto sociale a km zero presso l’impianto di Terranuova Bracciolini

alt2

Conciliare le esigenze di impresa con la crescita del territorio e del suo tessuto sociale è l’obiettivo di GNL Italia con la condivisione degli spazi di Ca’ Bertocchi

Snam è in grado di generare Valore Condiviso quando:-la gestione delle infrastrutture avviene incrementando in contemporanea la cittadinanza territoriale dell’azienda-la produzione di informazioni uniche e peculiari del territorio vengono condivise con attori locali e istituzionali

Snam è un’azienda radicata sul territorio, capace di impattare sugli asset ambientali e sociali locali. La sfida che l’azienda si pone è definire un modello di cittadinanza capace di coniugare competitività e affidabilità del sistema e presenza locale. Ciò viene sviluppato attraverso la condivisione con il territorio di asset, come ad esempio le aree circostanti gli impianti e le proprie conoscenze.

Questa scelta di Snam di essere sempre più presente sul territorio è l’evoluzione concreta dell’approccio astratto al Valore condiviso del 2011. Questo consolidamento si è sviluppato oggi in più aree di azione: la condivisione di spazi e conoscenze rientra all’interno di due importanti aree “Sharing Local Energy” e “Snam Open Data”.

GNL Italia rappresenta un riferimento positivo nella condivisione di spazi aziendali, con l’esempio di Ca’ Bertocchi: una villa d'epoca di proprietà interamente ristrutturata e messa a disposizione della comunità locale per eventi culturali, convegni, etc. Oltre agli spazi interni, GNL Italia ha scelto di mettere a disposizione della comunità anche l’area verde di 4 km che si affaccia sulla baia di Panigaglia, adiacente a Cà Bertocchi. GNL Italia ha curato il completo recupero paesistico-ambientale dell’area, con la piantumazione di essenze autoctone tipiche della macchia mediterranea e la realizzazione di un percorso panoramico.

Marco Galletti, Presidente e Amministratore Delegato GNL Italia

Marco_Galletti "Questa iniziativa rafforza il dialogo con la comunità che ci ospita utilizzando modalità innovative. In questo caso, abbiamo recuperato e messo a disposizione della      collettività un asset aziendale con l’obiettivo di conciliare le esigenze di impresa con la crescita del territorio e del suo tessuto sociale”.

   Questa attività si inserisce in un progetto più ampio che mira a mettere a disposizione delle scuole le conoscenze e le competenze insite in azienda, anche a vantaggio del link tra    mondo didattico e mondo del lavoro.

   Sempre in ottica di condivisione di conoscenze con il territorio, un interessante esempio è proprio la disponibilità del piano di evacuazione esterno dello stabilimento di  rigassificazione di Panigaglia utilizzato per la gestione dell’evacuazione durante l’alluvione che nel 2010 ha colpito l’area della Lunigiana.

Un orto nella rete

 

Fotogallery Progetto

Nel 2014 Snam ha stipulato un contratto con la Cooperativa Betadue mediante il quale concede in comodato d’uso gratuito per la durata di quattro anni il terreno di sua proprietà ubicato fuori dalla sede centrale di Terranuova Bracciolini (AR).
La centrale di Terranuova Bracciolini è circondata da circa 4 ha di area verde ubicati all’esterno dell’impianto presso i quali insistono un frutteto e un uliveto (per un totale di circa 150 alberi da frutto).
La società ha assegnato l’area in comodato gratuito alla cooperativa sociale onlus Betadue dedita all’inserimento lavorativo delle persone svantaggiate e specializzata nella gestione degli spazi verdi che ne ha avviato la coltivazione.
I prodotti dell’orto alimentano un network di ristorazione che prepara i pasti serviti nelle scuole e nelle comunità del Valdarno, in un’ottica di “filiera corta”, realizzando un vero "orto sociale".
 

Il racconto dei lavori nell’orto e delle persone che vi lavorano quotidianamente sono stati approfonditi attraverso reportage videofotografici, aggiornamenti sulle pagine social del Gruppo.
Il fotografo Christian Sinibaldi ha dedicato all’iniziativa una serie di scatti esposti in una mostra inaugurata, lo scorso settembre, a Milano nella cornice della Vigna di Leonardo e poi approdata in formato multimediale anche ad Expo 2015, che descrivono la rete di solidarietà e integrazione sociale che si è venuta a creare intorno all’iniziativa.

alt

Leggi una condivisione di conoscenza tra Snam e Crema: il vero approccio al valore condiviso

Approfondisci
Global compact

Approfondisci la collaborazione tra Snam e la coperativa Betadue: il vero approccio al valore condiviso

Approfondisci
Documenti utili

Leggi la notizia della cerimonia di consegna area verde a Ca' Bertocchi

Approfondisci
Page Alert
ultimo aggiornamento
25 agosto 2016 - 17:30 CEST