Login    

Generare valore

test

Nell’ambito della gestione e la valorizzazione dei siti e delle infrastrutture, Snam condivide valore mettendo a disposizione spazi e conoscenze con gli stakeholder sul territorio

alt2

Nell’ambito della realizzazione di nuovi investimenti, Snam condivide valore con il territorio e diffonde agli attori locali la conoscenza delle best practice aziendali

La Snam ha diverse leve per la creazione di valore che intende condividere con il territorio.

Secondo l’approccio del Valore Condiviso, un’azienda sostenibile non può prescindere dal contesto sociale e territoriale in cui opera e quindi non collaborare attivamente per sostenerlo.

Ogni azienda è caratterizzata da asset societari che rappresentano leve per la creazione di valore, ed è attraverso queste leve che Snam intende interpretare il tema del Valore Condiviso: la sua infrastruttura, la sua capacità di offrire tecnologia e innovazione continua, il suo capitale umano, il suo capitale relazionale con i territori.

La naturale evoluzione dell'approccio al Valore Condiviso è stata la creazione della Fondazione Snam, proprio con l'obiettivo di mettere a disposizione le competenze e le capacità realizzative che nel corso della storia della Società hanno contribuito all’innovazione, al progresso e alla crescita sociale del Paese.

Fondazione Snam si propone di favorire lo sviluppo civile, culturale ed economico in aree prioritarie di interesse pubblico, attraverso lo sviluppo, la promozione e la diffusione di pratiche innovative, efficaci e solidali. In particolare, in coerenza con la presenza di Snam sul territorio, la Fondazione persegue e promuove la riqualificazione delle aree più vulnerabili, anche attraverso la protezione e la cura del patrimonio paesaggistico e dell'ambiente, nonché il sostegno e lo sviluppo delle attività culturali in ogni loro espressione.

La Snam mette a disposizione degli stakeholder spazi, conoscenze e best practice.

Quindi tra gli obiettivi di business, Snam sceglie di condividere valore con il territorio e realizzare nuovi investimenti, ad esempio:

  • mettendo a disposizione spazi e conoscenze con gli stakeholder sul territorio, ad esempio spazi e servizi per orti sociali a chilometro zero come nel caso della Centrale di Terranuova Bracciolini o la collaborazione con le istituzioni nel ritrovamento di beni archeologici o il bando TESORI, proposto da Fondazione Snam basato proprio sulla messa a disposizione di spazi aziendali
  • facendo conoscere agli attori locali le best practice aziendali nell’applicazione di tecniche di ingegneria naturalistica presso zone particolarmente delicate e con ecosistemi complessi, come i parchi e le aree protette 

 

COSA SIGNIFICA GENERARE VALORE? L'orto nella rete a Terranuova Bracciolini

 

Fotogallery Progetto

Nel 2014 Snam ha stipulato un contratto con la Cooperativa Betadue mediante il quale concede in comodato d’uso gratuito per la durata di quattro anni il terreno di sua proprietà ubicato fuori dalla sede centrale di Terranuova Bracciolini (AR).
La centrale di Terranuova Bracciolini è circondata da circa 4 ha di area verde ubicati all’esterno dell’impianto presso i quali insistono un frutteto e un uliveto (per un totale di circa 150 alberi da frutto).
La società ha assegnato l’area in comodato gratuito alla cooperativa sociale onlus Betadue dedita all’inserimento lavorativo delle persone svantaggiate e specializzata nella gestione degli spazi verdi che ne ha avviato la coltivazione.
I prodotti dell’orto alimentano un network di ristorazione che prepara i pasti serviti nelle scuole e nelle comunità del Valdarno, in un’ottica di “filiera corta”, realizzando un vero "orto sociale".
 

Il racconto dei lavori nell’orto e delle persone che vi lavorano quotidianamente sono stati approfonditi attraverso reportage videofotografici, aggiornamenti sulle pagine social del Gruppo.
Il fotografo Christian Sinibaldi ha dedicato all’iniziativa una serie di scatti esposti in una mostra inaugurata, lo scorso settembre, a Milano nella cornice della Vigna di Leonardo e poi approdata in formato multimediale anche ad Expo 2015, che descrivono la rete di solidarietà e integrazione sociale che si è venuta a creare intorno all’iniziativa.

SNAM PER IL MUSEO NAZIONALE DELLA SCIENZA E DELLA TECNOLOGIA

Nel quadro del rinnovamento del Dispacciamento di Snam Rete Gas, questa importante tecnologia è stata sostituita con una strumentazione ancora più all’avanguardia. Per oltre 30 anni, attraverso il controllo remoto, il Quadro ha gestito i flussi di gas della rete italiana e dei suoi punti di ingresso dai principali Metanodotti di Europa e del Nord Africa. Il vecchio Quadro Sinottico è stato donato alla Fondazione Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci” di Milano (MUST).

La donazione ha come fine ultimo la creazione di valore sia per l’azienda che per il Museo. Snam avrà la possibilità di vedere riconosciuto a Milano, centro della Pianura Padana, snodo primario dell’attività e della storia societaria, il ruolo di principale attore del sistema gas del Paese, proprio in occasione del compimento dei suoi 75 anni di vita. Il Museo, che è il più ampio e visitato museo tecnico-scientifico in Italia, aggiungerà un’importante tassello al proprio percorso espositivo, dando anche un nuovo valore economico alla propria offerta museale rivolta a pubblici sempre crescenti.

Il Quadro Sinottico potrà essere fruito sia come oggetto di studio nella sua valenza di strumento tecnico, sia come oggetto iconico per approfondire la conoscenza dell’importanza del gas nel sistema energetico nazionale e del suo ruolo di risorsa affidabile e sostenibile. Verranno quindi sottolineati non solo gli aspetti storici, ma sarà possibile soffermarsi soprattutto sui ritorni positivi del gas naturale e dei suoi usi per raggiungere, con una risorsa pulita ed efficiente, gli obiettivi di riduzione dei cambiamenti climatici e di riscaldamento globale.

Proprio intorno al quadro sinottico donato è stata costruita la mostra interattiva “RE-Source. Il gas naturale nel futuro dell’energia”. I visitatori hanno potuto seguire, attraverso fotografie, video e strumenti interattivi, il racconto della metanizzazione dell’Italia come traino del miracolo economico italiano, le sfide ingegneristiche affrontate da Snam nella realizzazione delle infrastrutture e il ruolo del gas nell’ambito dei processi di decarbonizzazione e di contrasto al cambiamento climatico.

 

alt

Approfondisci l’evoluzione dell’approccio al valore condiviso

Approfondisci
Fondazione

Approfondisci la Fondazione Snam

Approfondisci
Documenti utili

Cogli il ruolo cruciale del gas naturale

Approfondisci
Page Alert
ultimo aggiornamento
11 maggio 2018 - 12:42 CEST