CONSENSO ALL’UTILIZZO DEI COOKIE AL PRIMO ACCESSO AL SITO WEB WWW.SNAM.IT

Snam utilizza i cookie nell’ambito di questo sito per assicurarle efficace navigazione. Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti. I cookie utilizzati non possono identificare l’utente. Per maggiori informazioni sui cookie impiegati e sulle modalità da seguire per cancellarli, cliccare qui. Continuando la navigazione di questo sito, lei acconsente all’utilizzo dei cookie.

ITEN

Giuseppe Bonazzi

Giuseppe_Bonazzi�?L a misura del gas non vedeva da più di un secolo un processo di evoluzione normativa simile a quello cui stiamo oggi assistendo. È quindi comprensibile la rilevante attenzione che tutti i soggetti coinvolti stanno rivolgendo a tale importante settore.

Insieme con le norme relative alla misura del gas sono state varate norme relative all’uso razionale dell’energia che hanno un impatto decisivo sulla tecnologia utilizzata dagli strumenti per ottenere la misura del gas. Queste ultime impongono il raggiungimento di risultati in termini temporali ambiziosi.

Tuttavia la sfida è iniziata e prosegue con un indispensabile dialogo con le autorità regolatrici, articolate su vari settori di competenza. La necessità di avere capacità tecniche, economiche e finanziarie per sostenere il rinnovamento che coinvolge la filiera del gas sta determinando una selezione in questo importante mercato dei soggetti coinvolti, distinguendo tra chi è in grado di cogliere il cambiamento per raggiungere gli ambiziosi obiettivi individuati e chi rimane ai margini.

In questo contesto turbolento di evoluzione normativa da un lato e innovazione tecnologica dall’a ltro, unitamente alla necessità vitale delle imprese di affermazione e di crescita sul mercato, azioni e confronti tra i diversi portatori di interesse spesso non seguono un moto omogeneo.

La portata innovativa delle norme approvate riguarderà la quasi totalità dell’intero parco misuratori oggi installato. Dal punto di vista strettamente funzionale, la disponibilità di un canale di comunicazione sui nuovi misuratori renderà possibile un monitoraggio continuo utile per la gestione e la diagnostica del parco di misura installato quasi in tempo reale, razionalizzando le attività di gestione a beneficio dell’economia del sistema.

Le nuove funzionalità introdotte dalla tecnologia a microprocessore (es. tariffazione, registrazione dei profili di consumo) consentiranno di offrire nuovi servizi e di adattare meglio gli esistenti alle esigenze della clientela.

L’adozione di nuove tecnologie elettroniche e informatiche ha consentito l’introduzione di sistemi di misura in grado di comunicare tra loro e di trasferire una quantità considerevole di informazioni: la parte meccanica degli strumenti resta importante, ma è largamente integrata dalle nuove tecnologie.

In tale scenario la catena della misura del gas si configura non più come un insieme di apparecchiature, quanto piuttosto come un sistema integrato per la gestione dei dati di misura.

La gestione del sistema avanzato della misura comporta una sempre maggiore collaborazione tra i gestori delle reti gas e i fornitori dei sistemi di misura, che mai come ora devono comprendere le reciproche esigenze e collaborare per raggiungere obiettivi condivisi.

I benefici che si otterranno comporteranno un risparmio per gli utilizzatori finali derivante dalla consapevolezza dei consumi, un miglioramento dei rapporti commerciali e un’ottimizzazione dei processi industriali attraverso un uso razionale della risorsa energetica e, aspetto questo non trascurabile, una conseguente attenzione e miglioramento per l’ambiente�?.

Page Alert
ultimo aggiornamento
30 agosto 2016 - 18:12 CEST