CONSENSO ALL’UTILIZZO DEI COOKIE AL PRIMO ACCESSO AL SITO WEB WWW.SNAM.IT

Snam utilizza i cookie nell’ambito di questo sito per assicurarle efficace navigazione. Questo sito utilizza anche i cookie di terze parti. I cookie utilizzati non possono identificare l’utente. Per maggiori informazioni sui cookie impiegati e sulle modalità da seguire per cancellarli, cliccare qui. Continuando la navigazione di questo sito, lei acconsente all’utilizzo dei cookie.

ITEN

Le insegnanti di Bordolano

Le_insegnantiLe insegnanti esprimono il loro punto di vista sull’i nteresse e sull’opportunità per i ragazzi di partecipare a iniziative come quelle proposte da Snam Rete Gas, un’azienda profondamente legata al territorio in cui vivono, che è convinta che la scuola sia un fondamentale mezzo di dialogo all’i nterno della comunità.

“Le aziende che operano sul territorio e desiderano farsi conoscere dai bambini, sono aziende che si proiettano nel futuro e vogliono crescere.

All’inizio dell’anno scolastico abbiamo accettato le proposte ludiche e didattiche della Snam Rete Gas come un’opportunità offerta alla scuola, ai bambini ed attraverso questi alle loro famiglie.

Gli obiettivi individuati per le attività sono: educare, attraverso attività ludiche, bambini e ragazzi ad una visione; dell’ambiente nell’ottica del rispetto e della sostenibilità; educare al risparmio energetico o meglio al consumo responsabile; favorire la crescita del senso di appartenenza al proprio territorio attraverso la conoscenza dell’ambiente naturale e sociale; rendere bambini e ragazzi in grado di comportarsi in modo adeguato e localmente significativo nell’a ffrontare i problemi ambientali e sociali.

Qualche giorno dopo il primo incontro di presentazione svolto in classe, il 24 settembre gli scolari sono usciti per le strade del paese, attrezzati di guanti e sacchetti, per “Puliamo il mondo". Questa uscita è stata occasione di gioia sia per i bambini che per gli adulti che hanno avuto il piacere di osservare il loro comportamento: infatti abbiamo visto i piccoli chinarsi dal marciapiede per raccogliere perfino stuzzicadenti e mozziconi di sigarette. (Che schiena elastica e che vista acuta!). Il lavoro è stato svolto con scrupolosità in un clima di festa concluso intorno a “Tino", l’albero mascotte.

L’8 ottobre siamo stati a Sergnano a visitare la Centrale Stogit, altra giornata memorabile per i nostri alunni: il viaggio in grandi pullman; la visita alla Centrale, sul trenino con gli elmetti gialli mentre una guida spiegava la funzione dei vari reparti che ai più sono sembrati ambienti da fantascienza; la super merenda per concludere la mattinata. Durante il viaggio di ritorno a scuola commenti di bambini contenti per aver ricevuto una borsa con maglietta, cappello ed altri gadget di “Gio" la mascotte dell’impianto di stoccaggio.

Ora anche i bambini, che non leggono i giornali, sanno che un impianto simile alla Centrale di Sergnano sorgerà presto a Bordolano. Intanto nel territorio circostante sono in grado di riconoscere e capire che quei grandi tubi che gli operatori stanno posando sotto terra costituiranno il metanodotto di cui hanno parlato in classe con gli esperti della Snam.

Inoltre ognuno sta coltivando nei barattoli alcuni semi per nuove piante da collocare nell’a mbiente. (Sono già germogliati gli abeti rossi, mentre gli olmi non danno ancora segni di vita). Con i loro insegnanti avranno ancora occasione di approfondire argomenti relativi alle fonti energetiche tradizionali, alle fonti di energia rinnovabile e al consumo responsabile".

Page Alert
ultimo aggiornamento
30 agosto 2016 - 18:17 CEST