Login    

Lavoratori al centro

test

Il sistema di remunerazione viene periodicamente aggiornato con criteri ispirati alla meritocrazia e all’equità interna

alt2

Nel corso del 2017, con l’obiettivo di creare un maggiore allineamento della remunerazione variabile di lungo termine all’obiettivo primario di creazione di valore per gli azionisti, è stato definito un nuovo Piano di Incentivazione di Lungo Termine basato sull’attribuzione di azioni ordinarie della Società e approvato dall’Assemblea ordinaria degli azionisti.
 

alt2

Nel corso del 2017 il rapporto tra Snam e le organizzazioni sindacali è proseguito, sia a livello nazionale sia a livello locale, attraverso 119 incontri

La valorizzazione delle risorse interne è uno degli obiettivi principali che Snam si pone per crescere. Infatti da anni, oltre alla formazione, sceglie di mettere i suoi lavoratori al centro incentivandoli economicamente e professionalmente.

In Snam il merito è alla base delle azioni gestionali e premianti sia in termini di sviluppo professionale, sia sul piano delle opportunità di carriera. Allo stesso tempo è il parametro di riferimento affinché la gestione delle persone risponda a criteri di equità e sostenibilità.


I sistemi retributivi sono periodicamente aggiornati in base al confronto con i mercati di riferimento nonché in considerazione delle indicazioni provenienti dagli stakeholder esterni. In particolare, essi sono tesi ad assicurare il riconoscimento dei risultati conseguiti, la qualità dell’apporto professionale fornito e le potenzialità di sviluppo della persona.

Nel corso del 2017,con l’obiettivo di creare un maggiore allineamento della remunerazione variabile di lungo termine all’obiettivo primario di creazione di valore per gli azionisti, è stato definito un nuovo Piano di Incentivazion di Lungo Termine (ILT) basato sull’attribuzione di azioni ordinarie della Società e approvato dall’Assemblea ordinaria degli azionisti. Il Piano è riservato ai titolari dei ruoli manageriali a maggior impatto sui risultati aziendali.
Nel 2017 è stato inoltre confermato l’utilizzo del sistema di assegnazione e valutazione degli obiettivi, il Performance Management, che contiene al suo interno anche obiettivi su aspetti comportamentali e su temi di sostenibilità, tra i quali sono compresi anche quelli relativi alla prevenzione degli infortuni sul lavoro.
 

Popolazione target Sistemi di compensation
dirigenti Accanto agli eventuali adeguamenti annuali della remunerazione fissa per merito o per progressione di ruolo/responsabilità, Snam prevede un sistema di incentivazione variabile studiato per valorizzare l’apporto professionale tanto nel breve termine, attraverso l’eventuale assegnazione di un incentivo monetario annuale (IMA), quanto nel medio-lungo termine, attraverso l’eventuale assegnazione di un incentivo monetario differito (IMD), di un incentivo monetario di lungo termine (IMLT) e dell’incentivo di lungo termine a base azionaria (ILT).
Sono previsti meccanismi di claw-back finalizzati al recupero della parte variabile dei compensi che risulti non dovuta in quanto percepita sulla base di obiettivi raggiunti a seguito di comportamenti dolosi o gravemente colposi o di dati rilevatisi manifestamente errati.
La valorizzazione e la trasparenza del sistema di remunerazione sono garantite dal Total Reward Statement, il pacchetto informativo sulla composizione della retribuzione individuale.
popolazione non dirigente

Snam adotta un sistema di incentivazione variabile di breve termine diretto a remunerare le performance migliori e le giovani risorse con potenzialità di sviluppo. Fornisce inoltre un incentivo monetario differito dedicato ai Quadri ad alto potenziale, con l’obiettivo di sostenerne la motivazione e la performance nel medio-lungo periodo.
In aggiunta, tutte le società del Gruppo prevedono un “Premio di Partecipazione”, istituito dal CCNL, basato sull’andamento di parametri di redditività aziendale e di produttività, misurata in relazione agli obiettivi annualmente concordati tra azienda e rappresentanze sindacali.

 


Tutti i lavoratori di Snam, Snam Rete Gas, GNL Italia e Stogit sono soggetti alla valutazione analitica e complessiva dei fattori di Complessità, Responsabilità, Esperienza ed Autonomia (CREA), come previsto anche dal Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro Energia e Petrolio.
Tutti i processi di valutazione sono formalizzati e prevedono il colloquio di feedback tra responsabile e collaboratore per raccogliere elementi utili alla definizione di nuove azioni di sviluppo e di valorizzazione delle persone.
Nel 2017 le valutazioni CREA approvate sono state 238.
 

Snam garantisce a tutti i lavoratori il diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero, di aderire ad associazioni e svolgere attività sindacali: a fine 2017 il 27,9% dei dipendenti è risultato iscritto ad un’organizzazione sindacale.

Per l’esercizio delle attività sindacali Snam offre:

  • appositi spazi di incontro
  • permessi dedicati per i lavoratori


Nel corso del 2017 si segnala, sotto il profilo delle Relazioni industriali, il continuo rapporto con le Organizzazioni Sindacali a livello nazionale e locale, caratterizzato da circa 119 incontri dedicati all’analisi dei progetti di evoluzione dei business e dei nuovi assetti organizzativi, in seguito alla cessione del ramo d’azienda Stogit “Impianti e Servizi Tecnici” a Snam Rete Gas S.p.A.
Per le realtà del trasporto e dello stoccaggio è stato attuato il progetto “Integra” che prevede l’integrazione delle attività trasversali delle società operative al fine di sviluppare e valorizzare le competenze specifiche.
Nell’attività di trasporto sono proseguiti i lavori della commissione tecnica del progetto “Smart Gas” per una programmazione più razionale dell’agenda degli interventi e con l’obiettivo di analizzare gli aspetti tecnici di progetto.

Nell’attività di rigassificazione sono stati effettuati incontri con le Organizzazioni Sindacali, a livello nazionale e locale, finalizzati alla condivisione ed al confronto sui temi inerenti l’evoluzione del business.
Le dinamiche negoziali, coerenti con quanto previsto nel Protocollo sulle Relazioni Industriali del 2013, i cui razionali sono improntati al rafforzamento della contrattazione di secondo livello, hanno condotto alla definizione tra le Parti degli indicatori di produttività e redditività del Premio di Partecipazione per l’anno 2017 per tutte le società del Gruppo.
All’inizio dell’anno è stato rinnovato il contratto nazionale di lavoro applicato al Gruppo. Inoltre, tutte le società del gruppo Snam hanno sottoscritto l’accordo attuativo ex art 4. L. 92/2012 per l’uscita anticipata dei lavoratori in possesso dei requisiti per l’adesione.

alt

Scopri le iniziative che Snam promuove per i propri dipendenti

Approfondisci
Global compact

Lavorare in Snam: approfondisci come

Approfondisci
Documenti utili

Il valore della diversità in Snam

Approfondisci
Page Alert
ultimo aggiornamento
11 aprile 2018 - 17:05 CEST