Comitato Controllo e Rischi e Operazioni con Parti Correlate
Login    

Comitato Controllo e Rischi e Operazioni con Parti Correlate

Piero Manzoni - Presidente

Piero Manzoni

Amministratore indipendente

È nato a Bergamo l’ 8 ottobre 1962.
Dal 27 aprile 2022 è Amministratore indipendente di Snam.
È laureato in ingegneria meccanica con specializzazione in Tecnologia presso il Politecnico di Milano, ha conseguito un Master in Business Administration promosso dalla Università Bocconi di Milano.
È fondatore ed Amministratore Delegato di Neoruralehub, Amministratore Delegato di Neorurale SpA, società attente alle tematiche di climate change e biodiversità, Amministratore Delegato e fondatore di Simbiosi Srl, Vice-presidente di Confindustria Cisambiente, membro di European Land Owner & Friends of Countryside, membro del consiglio del gruppo Lifescience di Assolombarda.

Dal 2022, insieme a Tamburi Investment Partner, dà vita, come fondatore e CEO, a Simbiosi S.r.l., società che ha tra gli obiettivi, tra l’altro, l’ottimizzazione dell’uso delle risorse naturali, quali acqua, suolo, aria, energia, materiali e biodiversità all’interno della filiera Agroalimentare, e l’efficienza del ciclo della alimentazione (From farm to Fork and back to Farm Again) secondo i principi della economia circolare. Simbiosi ha inoltre, come missione, quella di mitigare gli effetti del climate change utilizzando le Nature Based Solition (NBS) per  l’utilizzo di energia pulita, rinnovabile e stoccabile, sistemi di gestione delle emissioni con l’utilizzo di sistemi di intelligenza artificiale, e sistemi di Environmental Block Chain per la misurazione della decarbonizzazione nei processi di produzione, sistemi di assorbimento di CO2 all’interno del suolo secondo pratiche ecosistemiche rigenerative, produzione di fertilizzanti e ammendanti dalle matrici organiche di scarto, atte allo sviluppo di modelli di agricoltura rigenerativa secondo i principi naturali e molto altro.

Dal 2009 al 2016 ha rivestito il ruolo di Amministratore Delegato e Direttore Generale di Falck S.p.A. e Falck Renewables S.p.A.
Dal 2006 al 2009 è stato Amministratore Delegato di Atel Energia S.p.A. (oggi Alpiq), ricoprendo anche il ruolo di membro del World Energy Council Italia.
Dal 2001 al 2006 ha lavorato per Siemens Italia, ricoprendo tra l’altro il ruolo di Managing Director in Siemens Power, di Presidente di Telegyr S.p.A., Presidente di Fiat Avio Power Service e Presidente di Vatech Italia, oltre ad essere membro del WEC Italia.
Dal 1994 al 2001 ha ricoperto varie posizioni manageriali in Italia e all’estero e, tra le altre, è stato CEO e Country Manager di ABB Asea Brown Boveri Libia a Tripoli dopo essere stato Direttore Generale della Business Area Power Solutions di ABB Italia.

Approfondimenti:

Linkedin

Eventuali partecipazioni se detenute

Comunicazioni internal dealing

 

 

Augusta Iannini

Augusta Iannini

Amministratore indipendente

È nata a L’Aquila il 20 gennaio 1950.

Dal 27 aprile 2022 è Amministratrice indipendente di Snam.

Laureata con lode in giurisprudenza presso l’Università degli studi “La Sapienza” di Roma intraprende una brillante carriera giuridica, Avvocato, Magistrato dal 1977 al 2012 ricoprendo tra l’altro le funzioni di giudice istruttore in materia penale e di giudice per le indagini preliminari.

Vice- capo di Gabinetto del Ministro della Giustizia dal giugno 2001, dal 13 dicembre 2001 al 3 gennaio 2005 è stata Direttore Generale della Giustizia Penale (con anche il compito di esaminare i codici di comportamento redatti dalle associazioni rappresentative degli enti, ai sensi del D.lgs. 8 giugno 2001, n. 231) ed ha inoltre coordinato l'attività presso il Consiglio d'Europa, l'Unione Europea, l'ONU e l'OCSE.

Dal 4 gennaio 2005 al 7 giugno 2008 è stata Capo del Dipartimento per gli Affari di Giustizia (occupandosi tra l’altro della gestione amministrativa dell'attività giudiziaria in ambito civile e penale; dell’attività preliminare all'esercizio da parte del Ministro delle sue competenze in materia processuale; della cooperazione internazionale in materia civile e penale).

Capo dell’Ufficio legislativo del Ministero della Giustizia dal 8 giugno 2008 fino al Giugno 2012.

Ha ricoperto il ruolo di Vice Presidente dell'Autorità Garante per la protezione dei dati personali dal 19 giugno 2012 al 25 giugno 2020.

Attualmente è Membro del Consiglio di Amministrazione del Policlinico San Donato e Presidente del Comitato Risk Management del Gruppo San Donato-Velca; già membro del Consiglio di amministrazione  della Società Orofin S.p.A., è Presidente degli Organismi di Vigilanza di Esselunga S.p.A. e delle consociate Atlantic ed Esserbella; Vice Presidente dell’Organismo di monitoraggio del codice di condotta per il trattamento dei dati personali in materia di informazioni commerciali.

È autrice di numerose pubblicazioni giuridiche.

Ha ricevuto negli anni diverse onorificenze, tra cui nel 2009 il Premio Bellisario per la giustizia e la nomina di Cavaliere dell’Ordine Nazionale della Legion d’Onore; nel 2012 il Premio Minerva "Anna Maria Mammoliti" alla Carriera; 2015 il Premio ASSUD “Stella del Sud 2015” come figura femminile di spicco nel mondo delle professioni e nel 2017 il Premio 100 Eccellenze italiane.

 

Approfondimenti:

Linkedin

Eventuali partecipazioni se detenute

Comunicazioni internal dealing

 

Laura Cavatorta

Laura Cavatorta

Amministratore indipendente

È nata a Treviso nel 1964.
Dal 2 aprile 2019 è Amministratrice Indipendente di Snam.
Laureata in sociologia con lode.
Ha maturato un’esperienza manageriale ultraventennale nel gruppo Alitalia, rivestendo ruoli di crescente responsabilità, in posizioni operative con 3.000-5.000 dipendenti; ha inoltre diretto la compagnia aerea Air One dal 2012 al 2014, riportandola in pareggio.
Ha acquisito una specifica expertise sulle fasi di ristrutturazione, fusione, acquisizione e commissariamento, maturando una particolare sensibilità sulla gestione dello Human Capital e sulle numerose dimensioni implicate in ogni cambiamento aziendale.
Si occupa di corporate governance, con focus specifico sui temi ESG e sulle diverse declinazioni tra cui gli impatti di climate change, attraverso cui sostanziare un approccio finalizzato allo sviluppo sostenibile, nel tempo. Segue il movimento B Corp e il suo paradigma di business sostenibile, capace di sviluppare profitti unitamente a un impatto positivo su società e ambiente. Approfondisce metodologie e strumenti atti a identificare e monitorare i rischi ESG in modalità integrata, mappandone la dinamica evolutiva e le interconnessioni con altri fattori in grado di innescarne i possibili impatti, ponendo particolare attenzione alla dimensione ambientale, per gli aspetti relativi al climate change, e a quella sociale, relativa alle disuguaglianze.
Sostiene la gender equality, lo sviluppo dei talenti femminili e le carriere fondate sul merito, credendo nella necessità di una piena integrazione delle donne in tutti gli ambiti della società e della loro meritata presenza anche nei ruoli apicali.
È nei consigli direttivi di ESG European Institute e di Fuori Quota, organismi no profit attivi rispettivamente sulla sostenibilità e sull’empowerment femminile; collabora in ASviS sull’obiettivo della Parità di Genere dell’Agenda 2030 dell’ONU.
Dal 2018 è Amministratrice Indipendente di Infrastrutture Wireless Italiane, per la quale è anche Presidente del Comitato Sostenibilità e membro del Comitato Nomine e Remunerazione.

Da giugno 2022 è Amministratrice Indipendente della società UNIEURO S.p.A. nonché membro del Comitato Sostenibilità e del Comitato Controllo e Rischi.


 

Approfondimenti:

Linkedin

Eventuali partecipazioni se detenute

Comunicazioni internal dealing

 

Riunioni del Comitato e Partecipazione (2021)

Nel corso del 2021 il Comitato si è riunito 15 volte, con la partecipazione in media del 100% dei suoi componenti. La durata media delle riunioni del Comitato è stata di circa 221 minuti.

Numero di riunioni del Comitato Controllo e Rischi e Operazioni con Parti Correlate

 

Tasso di Partecipazione al Comitato Controllo e Rischi e Operazioni con Parti Correlate

 

* Assonime – Corporate Governance in Italy: the implementation of the Italian Corporate Governance Code (2021), Note e Studi 4/22. L’indagine 2021 copre le 219 società italiane, quotate al 31 Dicembre 2020, le cui Relazioni erano disponibili a fine luglio 2021.

 

Il Comitato Controllo e Rischi e Operazioni con Parti Correlate è formato da tre componenti indipendenti. Almeno un componente possiede esperienza in materia contabile e finanziaria e di gestione dei rischi.

 

Principali Compiti del Comitato Controllo e Rischi e Operazioni con Parti Correlate

Il Comitato svolge funzioni istruttorie, propositive e consultive nei confronti del Consiglio di Amministrazione e supporta le valutazioni e decisioni di quest’ultimo relative al sistema di controllo interno e di gestione dei rischi, nonché all’approvazione delle relazioni periodiche di carattere finanziario e non finanziario.

In particolare, il Comitato, nel coadiuvare il Consiglio di Amministrazione, svolge le seguenti funzioni:

  • valuta, sentiti il Dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, la società incaricata della revisione legale dei conti e il Collegio Sindacale, il corretto utilizzo dei principi contabili e la loro omogeneità ai fini della redazione del bilancio consolidato;
  • valuta l’idoneità dell’informazione periodica, finanziaria e non finanziaria, a rappresentare correttamente il modello di business, le strategie della Società, l’impatto della sua attività e le performance conseguite, coordinandosi con il Comitato ESG e Scenari di Transizione Energetica;
  • esamina il contenuto dell’informazione periodica a carattere non finanziario rilevante ai fini del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi;
  • esprime pareri su specifici aspetti inerenti alla identificazione dei principali rischi aziendali e supporta le valutazioni e le decisioni del Consiglio di Amministrazione   relative alla gestione di rischi derivanti da fatti pregiudizievoli di cui il Consiglio di Amministrazione sia venuto a conoscenza;
  • esamina le relazioni periodiche e quelle di particolare rilevanza predisposte dal Senior Vice President Internal Audit e monitora l’autonomia, l’adeguatezza, l’efficacia e l’efficienza della funzione Internal Audit;
  • può affidare al Senior Vice President Internal Audit lo svolgimento di verifiche su specifiche aree operative, dandone contestuale comunicazione al Presidente del Collegio Sindacale nonché al Presidente del Consiglio di Amministrazione e all'AD;
  • esprime il proprio parere sulle proposte formulate dall’Amministratore incaricato del sistema di controllo interno e gestione dei rischi d’intesa con il Presidente, al Consiglio di Amministrazione, (i) inerenti la nomina, revoca e remunerazione del Senior Vice President Internal Audit, coerentemente con le politiche retributive della Società e (ii) finalizzate ad assicurare che lo stesso sia dotato delle risorse adeguate all’espletamento dei propri compiti;
  • adotta le opportune iniziative nel caso in cui riceva dall'AD notizie e/o informazioni in merito a problematiche e criticità emerse nello svolgimento dell’attività di quest’ultimo, quale soggetto incaricato dell’istituzione e del mantenimento del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi o delle quali l'AD abbia comunque avuto notizia.

Il Comitato supporta inoltre il Consiglio di Amministrazione ai fini:

  • della definizione delle linee di indirizzo del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi in coerenza con le strategie della Società - ivi inclusi, in coordinamento con il Comitato ESG e Scenari di Transizione Energetica, i rischi che assumono rilievo nell’ottica della sostenibilità, ai fini altresì della redazione dell’informativa non finanziaria afferenti alla Società e alle sue controllate risultino correttamente identificati, nonché adeguatamente misurati, gestiti e monitorati nonché della determinazione del grado di compatibilità di tali rischi con una gestione coerente con gli obiettivi strategici individuati;
  • della valutazione periodica, con cadenza almeno annuale, sull’adeguatezza del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi rispetto alle caratteristiche della Società e al profilo di rischio assunto, nonché sulla sua efficacia;
  • dell’approvazione periodica, con cadenza almeno annuale, del Piano di Audit predisposto dal Senior Vice President Internal Audit, sentito il Collegio Sindacale e l'AD;
  • della valutazione sull’opportunità di adottare misure per garantire l’efficacia e l’imparzialità di giudizio delle altre funzioni aziendali coinvolte nei controlli (quali le funzioni di risk management, di presidio del rischio legale e di non conformità), verificando che tali funzioni siano dotate di adeguate professionalità e risorse;
  • delle deliberazioni in merito alla composizione, modifiche e integrazioni dell’organismo di vigilanza ai sensi dell’art. 6, comma 1, lett. b), del D. Lgs. n. 231/2001;
  • della descrizione, nella Relazione sul Governo Societario e gli Assetti Proprietari, delle principali caratteristiche del sistema di controllo interno e di gestione dei rischi e delle modalità di coordinamento tra i soggetti in esso coinvolti, con indicazione dei modelli e delle best practice nazionali e internazionali di riferimento, nonché della valutazione complessiva sull’adeguatezza del sistema stesso e della informativa sulle scelte effettuate in merito alla composizione dell’organismo di vigilanza di cui al precedente punto;
  • della valutazione, sentito il Collegio Sindacale, dei risultati esposti dalla società incaricata della revisione legale nella eventuale lettera di suggerimenti e nella relazione aggiuntiva indirizzata all’organo di controllo.

Il Comitato, svolge le funzioni attribuite allo stesso dal Consiglio di Amministrazione nell’ambito della Linea Guida “Operazioni con interessi degli amministratori e sindaci e operazioni con parti correlate”.

 

Regolamento del Comitato Controllo e Rischi e Operazioni con Parti Correlate 

 

snam logo

Approfondisci i compiti del Comitato Controllo e Rischi e l'attività nel 2021

Approfondisci

Impiegato al pc

Comprendere l'approccio di Snam alla gestione del rischio

Approfondisci
occhiali su tavolo

Il Collegio Sindacale di Snam

Approfondisci

 

Page Alert
ultimo aggiornamento
28 ottobre 2022 - 15:08 CEST