Login    

Comitato nomine

Antonio Marano

Antonio Marano- Presidente

Amministratore indipendente

Nato a Villach (Austria), nel 1960. 

Laureato in giurisprudenza all’Università di Bologna.

Attualmente è Amministratore Delegato di Partners 4 Energy S.r.l. società di consulenza finanziaria indipendente con focus sulle infrastrutture e sulle energie rinnovabili. In questi ambiti fornisce supporto strategico a istituzioni finanziarie e società su fusioni e acquisizioni, finanziamenti e fund raising. Ricopre la carica di Presidente di Aeroporto FVG S.p.A.

Dopo aver svolto ruoli manageriali presso società finanziarie, nel 1998 diventa Direttore Generale per l’Italia di Commerzbank AG e, successivamente nel 2003, direttore sviluppo di Autostrade S.p.A. Dopo aver ricoperto il ruolo di Amministratore Delegato e Direttore Generale di Scala Capital S.p.A., nel 2007 diventa Vice Direttore Generale di Unicredit Corporate Banking e Responsabile della struttura «Public Sector FIG & Intrastructures Italia»          
 

 Approfondimenti:

> Eventuali partecipazioni se detenute

> Comunicazioni internal dealing


 

 
Laura Cavatorta

Laura Cavatorta

Amministratore indipendente

È nata a Treviso nel 1964.

Dal 2 aprile 2019 è Amministratore di Snam.

Laureata in sociologia con lode. Ha maturato un’esperienza manageriale ultraventennale nel trasporto aereo, rivestendo ruoli di crescente responsabilità nel gruppo Alitalia nel periodo dal 1995 al 2017, ricoprendo posizioni di responsabilità operativa con 3.000-5.000 dipendenti.

Ha acquisito una specifica expertise sulle fasi di ristrutturazione, fusione, acquisizione e commissariamento, nonché sugli impatti tra reingegnerizzazione dei processi e dinamiche HR, acquisendo particolare sensibilità in merito alle numerose dimensioni implicate in ogni cambiamento aziendale.

Fortemente interessata alla corporate governance, approfondisce in particolare i temi ESG e le diverse declinazioni attraverso cui sostanziare un approccio finalizzato allo sviluppo sostenibile, nel tempo. Segue il movimento B Corp, impegnato nel diffondere un paradigma di business sostenibile, capace di sviluppare profitti unitamente a un impatto positivo su società e ambiente.

Sostiene la gender equality, lo sviluppo dei talenti femminili e le carriere fondate sul merito, credendo nella necessità di una piena integrazione delle donne in tutti i ruoli della società e nella loro capacità di offrire un contributo significativo anche nelle posizioni apicali.

È attiva in diversi network per la sostenibilità e per l’empowerment femminile e collabora in ASviS- Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, sull’obiettivo della Parità di Genere dell’Agenda 2030 dell’ONU.


 

Approfondimenti:

> Eventuali partecipazioni se detenute

> Comunicazioni internal dealing

Alessandro Tonetti

Alessandro Tonetti

Amministratore non esecutivo

Alessandro Tonetti (1977) è Vice Direttore Generale e Chief Legal Officer di Cassa Depositi e Prestiti S.p.A.

Laureato in Giurisprudenza con lode, ha vinto due borse di studio annuali di perfezionamento in scienze amministrative, con particolare riguardo al diritto pubblico dell’economia, sotto la direzione del Prof. Sabino Cassese. Successivamente, ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Diritto amministrativo e organizzazione e funzionamento della pubblica amministrazione presso l’U niversità degli Studi di Roma “La Sapienza” e il diploma di specializzazione in Diritto pubblico europeo presso l’Academy of European Public Law dell’Università di Capodistrian di Atene, approfondendo il tema della concorrenza e degli aiuti di Stato.

Dal dicembre 2010 è dirigente di Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. Dal giugno 2013 al febbraio 2016 ha assunto, prima, incarico di componente del Nucleo tecnico per il coordinamento della politica economica a supporto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, poi a partire da marzo 2014, incarico di Vice Capo Gabinetto del Ministero dell’economia e delle finanze. In quest’ultimo periodo, in rappresentanza del Ministero dell’economia e delle finanze, è stato membro del Gruppo di coordinamento per l’attuazione della disciplina dei poteri speciali sugli assetti societari operante presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

In precedenza, ha ricoperto incarichi di livello dirigenziale, anche generale, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri ed è stato componente del Nucleo di consulenza per la regolazione dei servizi pubblici, nonché della Segreteria tecnica della Cabina di regia nazionale per la programmazione economica operanti presso la medesima Presidenza, a supporto dell’attività del Comitato interministeriale per la programmazione economica.

Insegna al Master Interuniversitario di II livello in Diritto Amministrativo (dal 2003) ora presso l’Università degli Studi di “Roma Tre” e Master in Economia e Politiche dello Sviluppo presso l’Università Luiss Guido Carli (dal 2016). In passato, è stato docente a contratto di Disciplina amministrativa per l’impresa presso l’Università degli studi della Tuscia (2001 – 2002) e di Diritto dei mezzi di comunicazione presso il medesimo Ateneo (2005 - 2010), nonché di Diritto della finanza pubblica presso l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa (2014 - 2016). Ha svolto, inoltre, lezioni presso la Scuola superiore della pubblica amministrazione e la Scuola superiore di economia e finanza. Ha pubblicato numerosi saggi e articoli su primarie riviste giuridiche in materia di diritto amministrativo nazionale ed europeo e di diritto pubblico dell’e conomia.

È componente del Comitato di gestione dei fondi speciali dell’Istituto del credito sportivo. E’ stato membro del Consiglio di Amministrazione di Enav S.p.A. nel triennio 2014 – 2017 (nel corso del quale la Società è stata quotata in Borsa) e membro del Consiglio di amministrazione dell’A ccademia delle Belle Arti di Firenze (2013 – 2016). 
   
    
 

Approfondimenti:

> Eventuali partecipazioni se detenute

> Comunicazioni internal dealing

Snam è stata riconosciuta nel 2014 come la migliore società italiana per trasparenza e compliance nel processo di nomina degli amministratori dalle Nazioni Unite attraverso il Principles for Responsible Investment Initiative (PRI), network che raccoglie gli investitori istituzionali più attenti ai principi di sostenibilità e responsabilità sociale nella scelte di investimento. Leggi di più sullo studio.

 

Principali Compiti

Il Comitato svolge le seguenti funzioni propositive e consultive nei confronti del Consiglio di Amministrazione:

  • propone al Consiglio i candidati alla carica di amministratore qualora nel corso dell’esercizio vengano a mancare uno o più amministratori, assicurando il rispetto delle prescrizioni sul numero minimo di amministratori indipendenti e sulle quote riservate al genere meno rappresentato;
  • sottopone al Consiglio di Amministrazione i candidati per gli organi amministrativi delle Controllate incluse nell’area di consolidamento e delle società partecipate strategiche;
  • elabora e propone direttive in relazione ai limiti e divieti di cumulo di incarichi da parte di Consiglieri di Snam e Controllate, criteri di valutazione dei requisiti di professionalità e indipendenza dei Consiglieri di Snam e Controllate, nonché delle attività svolte in concorrenza;
  • formula pareri al Consiglio di Amministrazione in merito alla dimensione e alla composizione del Consiglio stesso ed esprime raccomandazioni in merito alle figure manageriali e professionali la cui presenza all’interno del medesimo Consiglio sia ritenuta opportuna;
  • periodicamente e almeno una volta all'anno, il Comitato analizza l'individuazione delle società participate strategiche formulando, ove lo ritenga opportuno, proposte al Consiglio di Amministrazione;
  • esamina le candidature per la nomina del Senior Vice President Internal Audit, formulando il proprio parere al Consiglio di Amministrazione; l’esame delle candidature è svolto, ove ritenuto opportuno, tramite incontri con i candidati del Presidente del Comitato Nomine congiuntamente con il Presidente del Comitato Controllo e Rischi e Operazioni con Parti Correlate. A detti incontri è invitato il Presidente del Collegio Sindacale;
  • esamina e valuta le metodologie che sovrintendono alla predisposizione dei piani di successione dei dirigenti con responsabilità strategiche della Società;
  • riferisce al Consiglio, almeno semestralmente, non oltre il termine per l’approvazione della relazione finanziaria annuale e semestrale, sull’attività svolta, nella riunione indicata dal Presidente del Consiglio di Amministrazione; in ogni caso, successivamente a ogni propria riunione il Comitato aggiorna il Consiglio di Amministrazione, alla prima riunione utile, in merito agli argomenti trattati e alle osservazioni, raccomandazioni, pareri, ivi formulati.

attività recenti

Nel corso del 2019 il Comitato Nomine si è riunito 8 volte, con la presenza del 100% dei componenti. La durata media delle riunioni del Comitato è stata di 38 minuti.

Comitato per le nomine e l'attività

Approfondisci i compiti del Comitato Nomine e l'attività nel 2019

Approfondisci 

consiglio di amministrazione

Scopri il Consiglio di Amministrazione

Approfondisci
gestione di Snam e controllate

Conosci il management di Snam e controllate

Approfondisci
Page Alert
ultimo aggiornamento
21 maggio 2020 - 16:28 CEST