Login    

Perché Snam e l'idrogeno

Attualmente molti Paesi, tra cui l’Italia, stanno studiando la possibilità di immettere idrogeno nelle reti di gas naturale esistenti. Ad aprile 2019 Snam ha avviato la sperimentazione per l’immissione di una miscela di idrogeno al 5% e gas naturale nella rete di trasporto gas nazionale. La sperimentazione, prima di questo genere in Europa, ha avuto luogo a Contursi Terme in provincia di Salerno e ha previsto la fornitura di H2NG (miscela di idrogeno e gas) a due imprese industriali della zona.

Approfondisci

La sperimentazione dell’idrogeno andrà avanti: sono stati avviati studi per verificare la compatibilità con i turbocompressori delle centrali, con i campi di stoccaggio e gli apparecchi utilizzatori, come le caldaie a gas, passaggio indispensabile per valutare gli adeguamenti necessari per trasportare l’i drogeno. Snam è impegnata anche nella verifica della piena compatibilità delle infrastrutture con crescenti quantitativi di idrogeno miscelato con gas naturale.

Esiste un consenso sul fatto che miscele di gas naturale con contenuto di idrogeno fino al 10% vol. possono essere iniettate e trasportate senza problemi significativi di integrità nelle classiche reti di trasporto del gas (i.e., NaturalHy project) eccetto per alcune applicazioni industriali (e.g., turbine a gas, motori, compressori).

In Italia nella proposta di dicembre 2018 del PNIEC, il Piano nazionale integrato energia e clima, tra gli obiettivi al 2030 si prevede un contributo ambizioso per l’idrogeno: intorno al 1% del target FER-Trasporti, attraverso l’uso diretto nelle auto e autobus oltre che nei treni a idrogeno (per alcune tratte non elettrificate) o attraverso l’immissione nella rete del metano per uso trasporti. Negli USA sarebbe possibile introdurre dal 5% vol. al 15% vol. di idrogeno senza sostanziali impatti negativi su utenti finali e infrastruttura; mentre in Germania il limite massimo per l’idrogeno in reti di gas naturali è stato fissato al 10% vol.

Page Alert
ultimo aggiornamento
16 luglio 2019 - 11:11 CEST