Login    

Risk management

Pur mantenendo un limitato profilo di rischio economico e finanziario, in quanto concentrata in business regolati, Snam applica un approccio strutturato e sistemico di governo di tutti i rischi che possono influire sulle condizioni alla base della creazione di valore.

Sistema di controllo interno e di gestione dei rischi

Il sistema di individuazione, valutazione, gestione e controllo dei rischi, applicato in tutta l’ azienda, è articolato su tre livelli, ciascuno con diversi obiettivi e responsabilità associati. La strutturazione e il mantenimento dell’intero sistema è compito dell’Amministratore Delegato, a tal scopo incaricato dal CdA.

La modalità di valutazione dei rischi è integrata, trasversale e dinamica, e valorizza i sistemi di gestione già esistenti nei singoli processi aziendali, a partire da quelli relativi alla prevenzione delle frodi e della corruzione, e della salute, sicurezza ambiente e qualità.

Le stesse attività di controllo costituiscono parte integrante dei processi gestionali. Compito del management è quindi favorire la creazione di un ambiente positivamente orientato al controllo e presidiare, in particolare, i “controlli di linea”, costituiti dall’insieme delle attività di controllo che le singole unità operative o le società svolgono sui propri processi.

Il controllo indipendente è affidato alla funzione Internal Audit, incaricata di verificare che il sistema sia funzionante e adeguato.

1° Livello di controllo
(owner dei rischi)
Società controllate e Snam responsabili dell'identificazione, misurazione e gestione dei rischi e implementazione relativi controlli nell'ambito dei processi di propria competenza
Processi di Gruppo
 
Processi di Staff
Processi di Business
2° Livello di controllo
(monitoraggio dei rischi e dell'adeguatezza dei controlli)
 

Compliance


Enterprise Risk Management
3° Livello di controllo
(verifica indipendente)
     
 

   

Page Alert
ultimo aggiornamento
14 maggio 2020 - 17:54 CEST