Login    

Snam Rete Gas presenta il piano strategico 2010-2013

Price sensitive
 
  • Piano investimenti consolidato di 6,4 miliardi di euro nel quadriennio 2010-2013
  • RAB: incremento medio annuo stimato a circa il 4,5% nel quadriennio 2010- 2013
  • Efficienza operativa: prosegue il programma di integrazione con Stogit e Italgas con la conferma di una riduzione di circa 80 milioni di euro l’anno nel 2012, in termini reali, rispetto alla base costi del 2008.
  • Politica dei dividendi: per il triennio 2010-2012 è prevista una crescita annua del 4% del dividendo per azione
 

San Donato Milanese, 11 marzo 2010 - L’Amministratore Delegato Carlo Malacarne, illustra oggi alla comunità finanziaria il Piano Strategico di Snam Rete Gas per il periodo 2010-2013, approvato dal Consiglio di Amministrazione della Società presieduto da Alberto Meomartini.

“In un contesto regolatorio chiaro e stabile per i prossimi anni, Snam Rete Gas conferma la propria strategia incentrata sugli investimenti e sul perseguimento dell’efficienza come leve di creazione di valore e di crescita della Società nel medio e lungo periodo. Tale strategia si sostanzia nella realizzazione di un piano di investimenti consolidato di 6,4 miliardi di euro per il periodo 2010-2013 e in un programma di efficienze che stimiamo raggiungere 80 milioni di euro l’a nno nel 2012 in termini reali rispetto alla base costi del 2008�? , ha dichiarato l’A mministratore Delegato Carlo Malacarne.
“La nostra capacità di creare valore, unitamente alla stabilità del nostro modello di business, si traduce in una politica dei dividendi che prevede l’impegno per un’attrattiva e sostenibile remunerazione dei nostri azionisti nel prossimo triennio�? , ha concluso Carlo Malacarne.

 

Le principali linee strategiche nel periodo 2010-2013 sono:

 

Sviluppo Sistema Infrastrutture Gas in Italia

Il piano investimenti consolidato per il quadriennio 2010-2013 di 6,4 miliardi di euro, di cui 1,4 miliardi nel 2010, è finalizzato a sviluppare il sistema di infrastrutture gas in Italia e a sostenere e incrementare le opportunità di crescita della società nel medio e lungo termine.

Snam Rete Gas si pone l’obiettivo strategico di incrementare la sicurezza e la flessibilità del sistema oltrechè di soddisfare le esigenze legate allo sviluppo della domanda gas nel medio e lungo termine. Inoltre viene confermato il fattivo impegno alla creazione di un hub del gas per il sud Europa anche attraverso iniziative, oggi allo studio, finalizzate al transito di gas destinato all’estero.

Le principali linee guida per le singole aree di business sono le seguenti

Trasporto e rigassificazione:
Garantire lo sviluppo delle infrastrutture al fine non solo di soddisfare la crescita prevista per la domanda gas ma anche di incrementare la flessibilità del sistema in modo tale da consentire:

  • una maggiore diversificazione delle fonti di approvvigionamento;
  • il transito del gas verso paesi terzi.

E’ previsto che le opere pianificate nel periodo di piano consentano alla Società di incrementare la capacità di trasporto sia estendendo di circa 1.300 km la rete di trasporto, con un incremento di circa il 4% rispetto agli oltre 31.500 km del 2009, sia incrementando la potenza installata nelle centrali di compressione di circa il 20% rispetto al 2009 (857 Mw).

Stoccaggio:

  • migliorare la sicurezza e flessibilità complessiva del sistema di stoccaggio, attraverso l'incremento della capacità del servizio di modulazione e la gestione delle punte di domanda;
  • favorire la liquidità del sistema gas in Italia.
 

Si prevede che i progetti previsti nel piano portino a un incremento della capacità di modulazione di circa il 35% nel periodo considerato (da 8,9 miliardi di standard metri cubi nel 2009 a circa 12 miliardi di standard metri cubi nel 2013) e a un incremento di circa il 13% della capacità di punta.

Distribuzione:

  • sviluppo selettivo della rete anche finalizzato all’ottimizzazione del portafoglio delle concessioni al fine di massimizzarne la redditività;
  • migliorare la qualità del servizio di distribuzione gas.
 

Gli interventi pianificati consentiranno alla Società di incrementare il numero delle utenze esistenti, che al 2013 dovrebbero superare i 6 milioni di contatori, in crescita dell'8% rispetto al 2009.

Con la realizzazione del piano quadriennale di investimenti, il valore della “ Regulated Asset Base�? (RAB) consolidata di Snam Rete Gas è previsto in crescita di circa il 4,5% medio annuo sino al 2013, assumendo un’inflazione annua del 2% ed in continuità dei principi regolatori.

Efficienza operativa

Snam Rete Gas conferma il proseguimento del programma di integrazione con Stogit e Italgas che si prevede consentirà di ottenere risparmi di costo di circa 40 milioni di euro nel 2010, che raggiungeranno 80 milioni di euro l’anno nel 2012 (calcolati, in termini reali, sulla base dei costi fissi controllabili del 2008) a parità di perimetro di business. All’interno di tale programma, nel 2009 la Società ha già conseguito una riduzione di 27 milioni di euro, in termini reali, dei costi fissi controllabili.
Grazie all’implementazione di selezionati progetti già individuati ed oggi allo studio si stima che negli anni successivi al 2012 potranno essere raggiunte ulteriori efficienze.

Solidità finanziaria

La struttura del capitale rimane solida ed efficiente nel medio lungo termine: Snam Rete Gas, durante il periodo di Piano, si impegna a mantenere l’obiettivo di un leverage medio al livello di circa il 50% in termini di Debito/RAB.
I flussi di cassa che si prevede vengano generati dalla gestione operativa nel periodo di Piano consentiranno il pagamento dei dividendi e la copertura di oltre il 50% dei fabbisogni legati al significativo piano di investimenti. Le condizioni del debito si ritiene possano rimanere competitive nell’arco del quadriennio di Piano.

Politica dei dividendi

Per l’esercizio 2009, il Consiglio di Amministrazione ha proposto all’Assemblea degli Azionisti, che sarà convocata il 27 e il 28 aprile 2010, rispettivamente in prima e seconda convocazione, la distribuzione di un dividendo di 0,20 euro per azione, di cui 0,06 euro distribuiti nell’ottobre 2009 a titolo di acconto. Il dividendo a saldo di 0,14 euro per azione sarà messo in pagamento a partire dal 27 maggio 2010 con stacco cedola il 24 maggio 2010.

Sulla base delle prospettive economico-finanziarie della Società e della visibilità del quadro regolatorio per i prossimi anni, Snam Rete Gas intende perseguire una politica dei dividendi che per il triennio 2010-2012 prevede una crescita del dividendo per azione stimata pari al 4% annuo rispetto al livello del 2009.

 

Alle ore 15.00 si terrà una conference call per illustrare gli elementi distintivi del Piano strategico 2010-2013 ad analisti finanziari e investitori istituzionali. Il materiale di supporto alla conference call sarà reso disponibile nel sito www.snamretegas.it, nella sezione Investor Relations, in concomitanza con l’avvio della conference call stessa. Nella stessa sezione sarà inoltre possibile seguire la presentazione tramite video webcasting.

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Antonio Paccioretti, dichiara ai sensi del comma 2 art. 154 bis del TUF che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.

Disclaimer
Questo comunicato contiene dichiarazioni previsionali (“forward-looking statements�?), in particolare relative a: evoluzione della domanda di gas naturale, piani di investimento e performance gestionali future. I forward-looking statements hanno per loro natura una componente di rischiosità e di incertezza perché dipendono dal verificarsi di eventi e sviluppi futuri. I risultati effettivi potranno pertanto differire rispetto a quelli annunciati in relazione a diversi fattori, tra cui: l’evoluzione prevedibile della domanda, dell’offerta e dei prezzi del gas naturale, le condizioni macroeconomiche generali, l’impatto delle regolamentazioni in campo energetico e in materia ambientale, il successo nello sviluppo e nell’applicazione di nuove tecnologie, cambiamenti nelle aspettative degli stakeholders e altri cambiamenti nelle condizioni di business.

Riferimenti societari

Investor Relations Snam Rete Gas
Tel.: +39 02.520.67272 - Fax: +39 02.520.67650
Casella e-mail: investor.relations@snamretegas.it

Relazioni Esterne Snam Rete Gas
Tel.: +39 02.520.67691 - Fax: +39 02.520.69227
Casella e-mail: relazioni.esterne@snamretegas.it

Ufficio Stampa Eni
Tel.: +39 02.520.31875 - +39 06.5982398
Casella e-mail: ufficio.stampa@eni.it

Page Alert
ultimo aggiornamento
05 agosto 2016 - 16:18 CEST