Login    

La nostra sfida dell'idrogeno nella campagna "Diamo spazio alla fiducia"

Diamo spazio alla fiducia

Snam è stata selezionata da IGP Decaux, società leader nell'advertising out of home, tra i protagonisti della campagna "Diamo spazio alla fiducia", il cui obiettivo è raccontare storie italiane di positività e speranza dopo l'emergenza Covid. All'origine della scelta c'è l'impegno di Snam per promuovere l'utilizzo dell'idrogeno come nuovo vettore energetico pulito per contribuire alla lotta ai cambiamenti climatici. La società, infatti, ha sperimentato in anteprima mondiale l'immissione di idrogeno nella rete di trasporto gas a Contursi Terme, in provincia di Salerno, alimentando due aziende, tra le quali un pastificio. L'intera infrastruttura di Snam, lunga oltre 30.000 km, viene monitorata dal centro di dispacciamento di San Donato Milanese, una sala attiva h 24 con al centro un videowall di 40 metri quadri, che è il soggetto immortalato nella foto della campagna. Il "dispacciamento" è il simbolo e il cervello di una rete sempre più green. La sfida dell'idrogeno di Snam è stata raccontata a fine maggio 2020 in un reportage pubblicato in prima pagina dal New York Times.

Snam è un'azienda italiana che da ottant'anni si occupa di garantire gli approvvigionamenti energetici al Paese attraverso una rete infrastrutturale capillare, interconnessa e altamente tecnologica.

Le infrastrutture di Snam hanno un ruolo centrale per la transizione energetica dell'Italia e dell'Europa e stanno sperimentando importanti innovazioni in questa direzione, racchiuse nel programma SnamTec (Tomorrow's Energy Company). La rete che oggi trasporta gas naturale veicolerà in futuro sempre più molecole di gas verdi, come il biometano ottenuto da rifiuti organici e scarti agroalimentari e l'idrogeno, che può rappresentare la chiave di volta della decarbonizzazione.

 

L'idrogeno: "game changer" della transizione energetica

Primo elemento della tavola periodica e il più abbondante nell'universo, l'idrogeno è presente, combinato con altri elementi, in composti come l'acqua oppure sostanze minerali, idrocarburi e molecole biologiche. Oltre a formare circa il 75% della materia, è il primo ingrediente del Sole, di cui compone circa il 90%.

Il gas, incolore e inodore, composto da due atomi di idrogeno, permette con 1 kg di muovere un'automobile a cella combustibile per 100 km, fornire riscaldamento per due giorni a un'abitazione e produrre 9 kg di acciaio a partire dal ferro grezzo.

L'idrogeno in forma libera non è presente in natura, tuttavia può essere prodotto attraverso un'ampia gamma di processi chimici e fisici. Ad esempio, mediante l'elettrolisi, è possibile utilizzare energia elettrica per "scomporre" l'acqua in idrogeno e ossigeno, senza emissione di CO2, e ottenere "idrogeno verde" se la fonte di energia elettrica è rinnovabile.

L'idrogeno è adatto a essere trasportato nei gasdotti esistenti, a fungere da mezzo efficiente per lo stoccaggio di energia e a favorire la decarbonizzazione di vari settori industriali e dei trasporti pesanti. Per questa ragione si sta affermando come un pilastro delle strategie ambientali ed energetiche globali.

 

Snam e la sfida dell'idrogeno

Snam è tra le prime società al mondo ad avere sperimentato l'immissione di idrogeno in una rete di trasporto gas ad alta pressione, prima al 5% e successivamente al 10%, fornendo un blend H2NG (idrogeno-gas naturale) a due industrie del Mezzogiorno. L'iniziativa ha avuto risalto a livello internazionale, con articoli dedicati da parte di testate prestigiose come Bloomberg, Financial Times e New York Times. Applicando la percentuale del 10% di idrogeno al totale del gas trasportato annualmente da Snam, se ne potrebbero immettere ogni anno in rete 7 miliardi di metri cubi, un quantitativo equivalente ai consumi annui di 3 milioni di famiglie e che consentirebbe di ridurre le emissioni di CO2 di 5 milioni di tonnellate.

Snam è impegnata anche a supportare la crescita della filiera italiana dell'idrogeno attraverso lo sviluppo di tecnologie che ne favoriscano l'impiego in molteplici settori. Nel 2019 l'azienda ha costituito un'unità di business dedicata e nel 2020 ha avviato collaborazioni sull'idrogeno con RINA e Alstom, rispettivamente in ambito industriale e in quello dei trasporti ferroviari.

Snam fa anche parte della Clean Hydrogen Alliance avviata a livello europeo per supportare la strategia della Commissione Ue che fa leva sull'idrogeno per realizzare il Green Deal azzerando le emissioni nette di CO2 nel continente entro il 2050.

Page Alert
ultimo aggiornamento
17 luglio 2020 - 15:42 CEST