Login    

Idrogeno, industria low carbon e veicoli puliti tra le priorità industriali Ue

Le raccomandazioni del Forum strategico Ipcei: “Rafforzare la competitività europea nei settori orientati al futuro”

Sistemi e tecnologie dell’idrogeno; industria a basse emissioni di CO2; veicoli puliti e autonomi; cibersicurezza; internet industriale delle cose; sanità intelligente. Sono questi, secondo il Forum strategico sugli Importanti progetti di comune interesse europeo (Ipcei), i settori industriali del futuro su cui l’Europa dovrebbe concentrare gli sforzi.
Il Forum – di cui fanno parte per l’Italia il Mise, Confindustria e la società consortile Aster (che raccoglie tra gli altri Enea, Cnr, Infn, Politecnico di Milano e Regione Emilia-Romagna) – ha svolto un’analisi del panorama industriale europeo e presentato martedì una relazione contenente una serie di raccomandazioni finalizzate a “rafforzare la competitività e leadership mondiale europea nei settori strategici e orientati al futuro”.
Tra le raccomandazioni figura in particolare una “roadmap verso una futura economia europea dell’idrogeno”, che secondo il Forum ha il potenziale di “permettere lo sviluppo su larga scala delle fonti rinnovabili, accrescendo al contempo la sicurezza e la resilienza energetica della Ue”.
Per l’industria low carbon il Forum chiede un forte impulso alla R&S, mentre per i veicoli si raccomandano adeguati investimenti per motori elettrici ad alta efficienza, stoccaggio dell’idrogeno, celle a combustibile, stazioni di ricarica ultrarapide per e-car e di rifornimento di idrogeno.
Venendo infine alla cibersicurezza, il Forum raccomanda investimenti coordinati e misure di sostegno per lo scambio di informazioni tra Stati membri e industrie, con un particolare focus su infrastrutture e servizi come elettricità, gas, acqua e trasporti.

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
06 novembre 2019 - 15:52 CET