Login    

Cento adesioni alla piattaforma italiana per l'economia circolare

Ora “definire una proposta di agenda strategica nazionale”

Ha raggiunto quota 100 il numero delle adesioni a Icesp, la piattaforma italiana degli stakeholder dell’economia circolare coordinata da Enea.
Dell’organismo fanno parte imprese, associazioni, organizzazioni sindacali, università, enti di ricerca, regioni e comuni. È quanto emerso in occasione della Seconda Conferenza Annuale Icesp che si è tenuta a Roma il 28 novembre per tracciare un bilancio dell’iniziativa e individuato le otto priorità per l’Agenda strategica nazionale per l'economia circolare, sull’esempio di quanto fatto in altri Paesi europei.
Le linee d’azione da seguire riguardano strumenti economici, normativi, regolamentari, tecnici e di monitoraggio, iniziative per sviluppare il mercato dei sottoprodotti e dei materiali riciclati, potenziare il sistema infrastrutturale, formare nuove professionalità e diffondere la cultura della circolarità. Ora l’obiettivo è quello di adottare al più presto una Strategia nazionale sulla circolarità che includa un Piano di azione e la creazione dell’Agenzia per l’uso efficiente delle risorse, sfruttando competenze e strutture esistenti.
L’alto numero di adesioni “è un segnale molto positivo che conferma l’attenzione del nostro Paese per l’economia circolare. Oggi siamo ai primi posti in Europa, ma dobbiamo portare avanti proposte e progetti concreti per superare le attuali barriere e non perdere posizioni”, ha evidenziato il presidente dell’Enea Federico Testa. Le cento adesioni sono “un ottimo risultato” ha sottolineato Roberto Morabito, direttore del Dipartimento sostenibilità dei sistemi produttivi e territoriali dell’Enea e Presidente di Icesp. L’economia circolare è un settore che “rappresenta da anni una priorità di intervento dell’agenzia, con infrastrutture dedicate e oltre cento ricercatori e tecnologi impegnati in attività e progetti”, ha concluso Morabito.

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
02 dicembre 2019 - 15:42 CET