Login    

Gnl, l’Italia raggiunge le 61 stazioni di rifornimento

Federmetano: nel 2019 crescita del 175% sul 2018, in progetto altri 42 impianti

I distributori di Gnl in esercizio nel nostro Paese hanno raggiunto il numero di 61. Lo annuncia Federmetano, che ha aggiornato la lista degli impianti fotografando la situazione alla fine del 2019.
L’anno appena terminato ha fatto registrare un incremento del 175% rispetto al 2018, quando sul territorio italiano si contavano 35 stazioni per l’erogazione del gas liquefatto. La mappa realizzata da Federmetano contiene anche una differenziazione tra i punti di rifornimento collocati sulla rete stradale ordinaria (58 distributori) e su quella autostradale (tre impianti).
La federazione precisa che le aperture più recenti sono quelle di Aurelio Petroli (2 ottobre a Verona), Metano Toscana (23 novembre a Lastra a Signa, Firenze), Delta Energy (14 dicembre a Trento), Olivi (il 16 dicembre a Perugia). In provincia di Novara, negli ultimi mesi, si sono aggiunte due nuove stazioni: quella di Ekomobil, il 19 ottobre a Vicolungo, e quella di Capozi Autotrasporti, a inizio dicembre a Recetto.
Federmetano, infine, fa sapere che sono 42 i distributori di Gnl “in progetto o prossimi all’a pertura”.

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
03 gennaio 2020 - 14:11 CET