Login    

In Giappone sorgerà la città a idrogeno

Toyota costruirà Woven City per testare soluzioni per mobilità sostenibile, smart home e Intelligenza artificiale

Inizieranno nel 2021 i lavori per edificare “la città prototipo del futuro” di Toyota alimentata a idrogeno. Woven City sorgerà in Giappone nella prefettura giapponese di Shizuoka su un sito di circa 175 ettari ai piedi del Monte Fuji, non lontano dalla sede centrale del colosso automobilistico.
Il mega progetto “completamente ecosostenibile” è stato presentato nei giorni scorsi al Ces di Las Vegas dal presidente Akio Toyoda. La tecnologia fuel cell verrà utilizzata per dare energia alla città dove verranno testate e sviluppate auto a guida autonoma, forme di nuova mobilità, robotica, tecnologie smart home e intelligenza artificiale.
Il gruppo nipponico ha spiegato che saranno utilizzati solo “veicoli completamente autonomi e a emissioni zero”. Saranno presenti tre diverse tipologie di strade. Quelle destinate ai veicoli più veloci, altre per i mezzi che viaggiano a velocità inferiori, quelle specifiche per la micro mobilità riservata ai pedoni e le zone destinate all’esclusivo passaggio dei pedoni. Woven City è una “opportunità unica” per far nascere e crescere le tecnologie del futuro, "incluso un sistema operativo digitale per le infrastrutture delle città”, ha commentato Toyoda da Las Vegas.
La nuova città,, che sarà abitata inizialmente da 2.000 residenti, è stata progettata dall'architetto danese Bjarke Ingels è sarà realizzata sulle fondamenta di una fabbrica di automobili.

 

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
08 gennaio 2020 - 16:06 CET