Login    

L’Alto Adige punta sulla mobilità a idrogeno

Consegnati 10 mezzi all’azienda di trasporto pubblico Sasa

Sono stati consegnati venerdì a Bolzano 10 nuovi Hyundai Nexo a celle a combustibile a idrogeno, nell’ambito del progetto LifeAlps finanziato dal programma Life della Commissione europea.
Le vetture sono state consegnate a Sasa – l’azienda di trasporto pubblico delle città di Bolzano, Merano e Laives – dal direttore generale di Hyundai Italia, Andrea Crespi, in una cerimonia cui ha partecipato tra gli altri il presidente della Provincia di Bolzano, Arno Kompatscher.
Sasa, che coordina il progetto LifeAlps insieme all’Istituto per le innovazioni tecnologiche di Bolzano (Iit), consegnerà a sua volta le 10 Hyundai Nexo a varie realtà attive sul territorio attraverso formule di noleggio gestite dallo stesso Iit, presso la cui sede è attiva la prima stazione di rifornimento a idrogeno del territorio italiano.
I nuovi mezzi, ricorda una nota, si aggiungono alla flotta delle 13 auto a idrogeno Hyundai già circolanti in Alto Adige, in cui grazie al progetto LifeAlps saranno aperti nei prossimi 8 anni 5 distributori di idrogeno per veicoli e autobus.

Energy Morning è un servizio di informazione su fatti e notizie relativi al mondo dell'energia. In quanto tale, i contenuti non riflettono direttamente né indirettamente la visione e la strategia di Snam sugli argomenti trattati.

Page Alert
ultimo aggiornamento
10 febbraio 2020 - 09:28 CET